Feeds:
Articoli
Commenti

Archivio per la categoria ‘tortellini’

lode al tortellino

Bolognese di nascita, ma lombardo-veneta di ascendenze, non ho nei miei geni la cultura della sfoglia fatta a mano, cioè non ho mangiato tortellini fin da piccola, ma piuttosto polenta, fegato alla veneziana , risotti e ..rognone trifolato..! e per questo e anche per gli accenti poco emiliani della mia famiglia mi sono spesso sentita  all’epoca una deracinée, per cui ,trasferita a Roma da oltre quarant’anni, i tortellini a Natale me li facevo mandare ..da Bologna; poi un giorno mi sono detta ma perchè non posso imparare a farli, ve bene, non so fare la sfoglia, ma nel tortellino questo si avverte meno, il ripieno compensa..mi sono informata  ,e supportata anche dalla tecnologia  :Imperia elettrica per stendere la sfoglia, robot per impastare e amalgamare il ripieno, mattarello con le lame per tagliare il quadratino  del tortellino, che deve essere di 3 cm di lato,telefonate alle amiche e parenti bolognesi per farmi dare la ricetta del ripieno,(comunque sapevo come dovevano essere),   mi sono lanciata, e devo dire che il risultato mi ha premiata, e anche le facce soddisfatte dei famigliari e amici a tavola.

Ora tento di diffondere la cultura del tortellino a Roma, dove impera un certo signor..Miao(non si chiama così ma non voglio fare pubblicità, comunque il nome è ..onomatopeico!) ma che fa tortellini che non hanno alcun riscontro in nessuna ricetta emiliano-romagnola, ma qui non lo sanno! un po’ come gli spaghetti alla bolognese… per cui sabato, lezione di tortellini; sono venute due delle mie prime corsiste, ora diventate amiche:Patrizia e Federica(la vedete nella foto che impasta) e una nuova ,Francesca con una sua amica e son tornate a casa ognuna con la scorta..

1451609_10202372681948510_231222210_n

538003_10202372681788506_439863_n

1381581_10202372681428497_932741146_n

1005835_10202372681108489_317938776_n

625583_10202372680468473_965913247_n

1385671_10202372679988461_267646532_n

l’anno scorso ,il più piccolo dei miei figli, Tommaso, che vive a Londra, ha voluto imparare a farli , è tornato a casa con macchinetta per stendere la sfoglia e mattarello con le lame per tagliarla e soprattutto la ricetta del ripieno, che poi è questa:

per 1,5 kg di tortellini

per la sfoglia:
600 gr di farina

6 uova(meglio qualle che fanno la sfoglia gialla, si trovano in qualche supermercato e al mercato, nei banchi che vendono la pasta fresca, a Roma al mercato di ponte Milvio ad es)

un cucchiaino di olio extravergine

per il ripieno:

150gr di prosciutto crudo di Parma

150gr di parmigiano reggiano stagionato

150 gr di mortadella

150 gr di lombo (o arista di maiale)

un rosso d’uovo

sale e pepe q.b

e

tanta noce moscata, possibilmente macinata fresca.

L’impasto della sfoglia nell’impastatrice fino a che ha fatto la palla, gli ingredienti del ripieno macinati fini, si lascia riposare il tutto per una mezz’oretta, e poi..via, io metto la macchina per stendere l’impasto a cavallo tra il primo e il secondo buco,(prima al buco + grande, poi medio e infine tra il primo e il secondo, ) poi si chiudono i tortellini(e qui ci vuole l’arte..) poi si stendono di volta in volta su un vassoietto, si passano nel freezer, e quando saranno pronti i successivi, quelli del freezer si mettono in un sacchetto e si lasciano sempre nel freezer, e via via lo riempirete; al momento di cucinarli(in brodo di cappone a Natale ,comunque nel brodo, anche se li mangiate asciutti) li butterete nel brodo bollente ancora congelati; sono buoni in qualunque modo decidiate di preparali, con panna e tartufo ad esempio.

ed ecco come Tommaso, a Londra,ha deciso di festeggiare il suo compleanno:

http://marizampa.files.wordpress.com/2013/02/20130224-153559.jpg?w=500

lui è quello i piedi ,ma non vi fa impressione veder quelle braccia tatuate che chiudono tortellini?

Io comunqie come madre mi ritengo soddisfatta!…

20130224-153458ecco dove potete trovare ciò che serve a fare i tortellini:

mattarello-taglia-sfogliail “mattarello taglia sfoglia” qui:http://www.sullatavolaedintorni.it/87-mattarello-taglia-sfoglia.html

Qui un video che meglio di ogni discorso vi illustra il procedimento:

Tante informazioni qui:http://maricaretti.wordpress.com/2011/05/25/tortellini/

e il video dell famose gemelle Simili che con il solito piglio delle donne emiliane vi insegna a fare il tortellino:

About these ads

Read Full Post »

Natale è oramai vicinissimo, mai come quest’anno per me siamo passati al caldo afoso d’agosto al freddo dell’inverno:i corsi di maglia con tanti begli incontri, la Tv, i nipoti, l’ultimo raduno di maricarette… non mi hanno lasciato un momento per annoiarmi, e ora è Natale! (altro…)

Read Full Post »

E I TORTELLINI NON LI FANNO SOLO A BOLOGNA

..intendo quelli veri, non  quelli del signor Rana, che per altro non mi dispiacciono affatto, anzi li preferisco a quelli pseudo veri che vi propongono certi negozi ,rifilandovi “cose” insapori, fatte comunque meccanicamente ma molto più cari dei Rana.

Ho passato il pomeriggio di ieri, care le mie “ragazze” a fare i tortellini, per voi, per il raduno di domenica prossima, e sono a quota 3,500 grammi, ma altri ne farò in settimana, mi raccomando allora, molte mi hanno inviato l’adesione e tante mi hanno assicurato che verranno, sto anche cercando delle decorazioni carine da fare e da proporvi, come i mini golfini topdown , che faremo assieme.

l’idea mi è venuta durante i miei corsi: per far capire come si fa il topdown ..in fretta, ne faccio in 5 minuti di piccolissimi, montando poco più di 20 m, e alla fine, quando chiudo le manichine e il piccolo golfino appare, tutte fanno:”OHHHHH!!!” e qualcuna poi se l’è portato a casa per vestirci le bambole..

Ma tornando ai tortellini, dicevo che in Emilia e in Romagna, basta allontanarsi di 30 km e la ricetta cambia, come cambia anche il nome:tortellini a Bologna, cappelletti a Modena e anolini a Reggio Emilia.

Qui di seguito  vi propongo una ricetta non bolognese ma modenese, anzi “mirandolese” di Mirandola infatti, un paese vicino a Modena.

quella che segue l’immagine di una salumeria del posto:

QUI il link che vi porterà alla ricetta.

Buon appetito!

Read Full Post »

Conoscendo le mie origine(emiliane) e la mia passione per la cucina, a TV”2000 canale 28 del dig terrestre,dove già vado a fare il corso di maglia, che questa settimana sarà spostato di VENERDì,mi hanno invitata a dare una dimostrazione.. per cui, MERCOLEDI’ mattina dopo le 9 sarò là, a “stortellinare”, e se volete vedere come li faccio, collegatevi.

Vi anticipo, per le puriste, che non farò la sfoglia con il mattarello, ma a parte questo, tutto il resto è “verace”.

Quello che vedrete sarà questo particolare mattarello a lame per tagliare la striscia di sfoglia prima in verticale e poi in orizzontale, fer fare i quadretti perfetti che andranno riempiti e che si compra qui:”rullo tagliasfoglia” da Elettrocenter-Monteveglio Bologna(sono nel web hanno un sito con il n di telefono, se chiamate vi dicono come fare per comperarlo)

 

QUI il link della ricetta .

Read Full Post »

TORTELLINI

Care amiche, avete capito bene, e non è un nuovo modello di golfino, sono proprio i mitici, fantastici, ineguagliabili tortellini bolognesi.

Premessa, sono è vero nata a Bologna ma da genitori e nonni  lombardo- veneti, per cui sono cresciuta a risotti e polenta, ma è pur vero che comunque a Bologna vivevo, e di tortellini, quelli buoni, ne ho mangiati .

Le vere bolognesi imparano a fare la sfoglia da piccole, per cui io niente, al massimo il fegato alla veneziana o le cotolette( che non sono da disprezzare),

per cui, trasferita a Roma oramai veramente tanti anni fa, non volendo rinunciare alla tradizione natalizia dei tortellini, a Natale me li facevo mandare.

L’anno scorso  invece ho deciso di cimentarmi, è vero che non so tirare la sfoglia a mano, ma nel tortellino questo si sente meno, mi sono resa conto che possedevo gli attrezzi giusti e soprattutto l’aiuto consistente di una zia che ha il giusto  know how .

Avevo anche comperato un aggeggio per elettrificare la mia macchinetta Imperia per tirare la sfoglia e da Bologna mi è arrivato lo splendido mattarello con le lame che la taglia  prima a strisce e poi a quadretti.

Qui il link del negozio di Bologna dove è stato comperato il mattarello-tagliasfoglia e questa la ditta  vicino Bologna che  lo produce.

.

Si chiama “antica aguzzeria del cavallo”, nel cuore della città medioevale, il negozio esiste dal ’700, per più di 200 anni nelle mani della stessa famiglia, il nome viene dal fatto che nel medioevo qui un cavallo faceva girare una mola per affilare i coltelli.

Splendido, affascinante negozio con antiche boiserie alle pareti.

Sapete a Bologna TUTTI sanno fare la sfoglia in casa a mano con il mattarello, e a leggere che una fa la sfoglia con il robot e la tira con la macchinetta, lo so che inorridirebbero, per cui, non glielo dite per favore.

Per cui gli attrezzi che servono sono: (altro…)

Read Full Post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 3.734 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: