Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘LONDRA’

venette-waste_jean-shrimpton_piedi-nudi (altro…)

About these ads

Read Full Post »

Come sempre lascio questa città con rammarico, anche perchè lascio lì anche un pezzo di cuore..

Comunque questa volta, una volta di più, mi sono resa conto di quante cose si possano fare per una città e i suoi cittadini, solo impiegando bene i soldi delle tasse! (altro…)

Read Full Post »

20130224-153458.jpg
..ma facendo i tortellini!

20130224-153559.jpg

Tommaso il mio “figliuolo” minore( quello in piedi con il bicchiere) che sta in quel di Londra, ha invitato a cena gli amici ma gli fa chiudere i tortellini..

Read Full Post »

Il lunedì mattina c’è un mercato a Covent Garden,sia mercatino delle pulci che cose varie e ho visto che c’è anche un banco del negozio delle lane diCarnaby street:”all fun of the fair” in cui progettavo di andare,poi un salto da Liberty sempre per lana modelli e bottoni e poi se le gambe mi ci portano, da JLewis in Oxford str ovviamente sempre per lo stesso motivo ma anche per i saldi con buonissimi prezzi per abbigliamento bambini. (altro…)

Read Full Post »

20120628-082635.jpg

Vi riassumo cosa fare (o almeno cosa faccio io per arrivare a Londra e girarla )

Parto con Alitalia, cercando di comperare il volo con parecchio anticipo, i vantaggi sono:bagaglio consentito compreso nel costo del biglietto:23 chili .+ il bagaglio a mano, arrivo all’aeroporto di Heathrow da cui si raggiunge ogni parte di Londra con 6 pounds di metro( con Easyjet:bagaglio:38 euro, treno da Gatwick. 25 sterline fino a Victoria poi ci vuole un taxi per raggiungere l’albergo, c’è l’autobus che porta in centro e costa poco in effetti, ma ci mette parecchio e poi ancora il taxi o la metro, al ritorno poi se si va all’aeroporto in bus se c’è traffico si rischia di perdere l’aereo, per non parlare di Ryanair che parte e arriva a Stanstead)

Già all’aeroporto si fa la Oyster card, un tesserino magnetico che vi permette di girare Londra con ogni mezzo, una carica settimanale costa circa 30 sterline(un singolo viaggio:4 sterline…!)si compera sia al distributore automatico con la carta di credito che facendo la fila allo sportello.

prevedete di portarvi abbigliamento a ..cipolla, in metro e nei negozi fa sempre caldo, una K-way , un cardigan da mettere sotto se necessario.

BORSA- una piccola da mettere di traverso ben appoggiata sulla pancia( nella mia in uno scomparto sul retro metto la Oyster card ed è sufficente appoggiare la borsa sul lettore all’entrata e uscita della metro per passare) e uno zainetto di quelli leggerissimi da riempire man mano eper da metterci  piantina, un piccolo ombrello e un paio di scarpe di riserva..)

SISTEMAZIONE- ci sono migliaia di soluzioni, molti piccoli alberghi nella zona di Earls Court, molto strategica, su Booking.com ci sono tutte le soluzioni.

CIBO-da evitare  i ristorantini e tutto ciò che è italiano.. resistete una settimana senza pasta.. nei grandi magazzini e cafeterie ci sono cose sfiziose a buffet.

CONSIGLIATO-il the con gli scones da Liberty’s , ristorantino mediterraneo in Camden Passage,spesa da Waitrose(basement di Jlewis, in Oxford circus,)e Mark & Spencer, Tesco + economico.

…E poi leggetevi quest’articolo e portatevi una guida per tutto il resto e unitevi al gruppo per un viaggio i primi di ottobre.

(altro…)

Read Full Post »

La settimana prossima sarò a Londra,da Tommy e Camilla(che è molto più carina di quella di Carlo..!);

Come ho già avuto modo di raccontare, il più piccolo dei miei 3 figli, Tommaso appunto, sta facendo un dottorato all’Imperial College, a Londra e vive là in un bel quartiere a est di Londra (Ealing) assieme alla sua Camilla, che lavora da Vivienne Westwood.

Così quando mi manca troppo, fuggo(e poi loro non hanno ancora bambini..)

pare che a Londra piova da 3 mesi..

mi farebbe piacere incontrare per un caffè(anzi, un the con gli scones) le lettrici londinesi che so che mi leggono, magari da Lyberty’s, oppure a Camden Passage , da Loop..

L’hanno scorso ho conosciuto Sara,una lettrice italiana che sta a londra, e abbiamo cenato in un bellissimo pub molto antico sulla collina di Hampstead assieme alla sua famiglia(e Tommaso e Camilla)

Tornerò indietro carica di nuovi modelli, e lane dai bellissimi colori e stoffette liberty..

E poi al ritorno sarò a Firenze a Pitti filati e immagine, sempre pensando a voi, sapete che alcuni miei modelli saranno a Pitti Bimbo?nella collezione Scarabocchi di Eleonora Rispoli.

…e Londra ti aspetta!

Ciao Marica,
leggo con piacere che sarai a Londra a breve. Sarebbe bello incrociarti.

La prossima settimana sara’ per me molto fitta di impegni: sono in Italia per il weekend e ritorno lunedi’ sera e con me salgono amici dall’Italia che saranno ospiti da noi fino a lunedi’ 2 e poi corsi di formazione al lavoro etc… ma magari un’oretta per un the da liberty o da qualche altra parte a meta’ settimana appena esco dal lavoro verso le 5.30? Che ne dici?

Come leggo dal tuo post, se sei interessata alle stoffe Liberty ti faccio sapere che vicino al centro commerciale di Shepherd’s Bush c’e’ una strada (Goldhawk Rd) che vende solo stoffe (come spesso succede a londra, si formano i vari distretti!)
Decisamente poco “glamour” come posto ma li si trova del lino meraviglioso a 6 sterline al metro (h 150cm) e in alcuni di questi negozi, anche tessuti Liberty di vecchie collezioni a prezzi inferiori. (solo il tana lawn, pero’). Ho preso 3 metri per farmi un vestito a 7 serline al metro.
Queste le mie scoperte recenti.

Allora vedi se riesci a incastrarmi nei tuoi di impegni e se riuscissimo incrociarci anche se brevemente sarebbe bello!

Buona giornata e ricordati di portare le galosce!

Un abbraccio
Sara”

Che bello, una londinese ha risposto all’appello!

grazie Sara, anche per le preziose informazioni,sarò felicissima d’incontrarti e andrò senz’altro all’inirizzo che mi hai dato,a presto, se qualche altra italo-londinese si vuole unire, potremmo fare una full immersion di knitting-chiacchere!

Marica

Liberty of London

Tana Lawn Classics

Read Full Post »

Ultimo giorno a londra, 20 gradi tutti in maniche di camicia, per il “Sunday roast” nei pub lungo il Tamigi

  ma anche a londra tra poco è Natale.

Read Full Post »

Siamo agli sgoccioli,domani si torna a casa, oggi cercherò’ di entrare allaNnational Gallery per la mostra su Leonardo,poi forse un giro da Liberty’s e poi a Nottingh Hill, di fianco a portobello, si lascia la folla del mercato per questo quartiere tranquillo ,con ristoranti dal vegetariano al macrobiotico, bei negozi e un paio di Charity, tra cui o uno per bambini dove spesso ho fatto degli acchiappi favolosi; i “Charity” sono dei negozi di usato per beneficenza, e londra ne e’ piena, e naturalmente se sono in un bel quartiere la cosa può’ essere interessante. (altro…)

Read Full Post »

La settimana sta oramai giungendo al termine, ho i piedi massacrati, ieri sono andata alla famosa fiera di “country &living”, un ambiente enorme a più’ livelli con una folla di donne cinguettanti( sapete come parlano alle volte le inglesi, con le vocine in falsetto..), e’ un'”art&craft”, molto più’ craft che art, la meta’ degli oggetti esposti,sotto il tema del Natale, erano di sicura provenienza cinese, o indiana e sono reperibili in qualunque reparto di grande magazzino o negozio dedicato, poi gli indumenti in lana, spesso ruvide lane scozzesi e giacche di Shetland per queste robuste signore di campagna di qualche regione che finisce con”shire”, ma anche a dire il vero morbidissime mantelle di cashmere, e devo dire che i prezzi qui sono più’ bassi che in Italia, certo non hanno Fissore o Malo,  o Loro Piana, ma ho ancora qualche Ballantyne di ..30 anni fa, e non ha mai fatti i pallini ne’ si e’ infeltrito , e anche quello  che hanno ora   credo  sia comunque  meglio del nostro.

(altro…)

Read Full Post »

Mi pare che l’idea del forum sia piaciuta, vedrò’ una volta tornata a casa, la fattibilita’.

Vorrei comunque dare accesso solo a chi si iscrive (e se lo merita..) per cui risulterebbe uno spazio più’ intimo e privato,fermo restando pero’ la pubblicazione dei modelli nel blog.

Vorrei che si rimanesse nel tema del blog che e’ quello della maglia  e possibilmente solo per bambini,per cui chi si iscrive partecipa,viene coinvolto,risponde e fornisce consigli e aiuto.

Intanto sapete se in Italia si trovano i ferri di legno?

Ma ora torniamo a Londra.

oggi Oxford, che ho trovato un po’ più’ “tetra” di come la ricordavo

Questo e’ il giardino del college più’ grande di Oxford:Christ Church fondata sotto Enrico VIII

In questa università’ hanno studiato tanti primi ministri inglesi e anche Lewis carroll(Alice nel paese delle meraviglie) e nelle sue sale hanno gitato snene dei film di Harry Potter.

Vicino poi c’era Bicester Village, un outlet dove sono riuscita a comperare cose..solo per bambini.

Domani inizierò’ il tour alla ricerca di lana e modelli, pero’ ho già’ trovato una rivista con un altro progetto di Presepe, che vi presenterò’ presto.

un abbraccio

Read Full Post »

Older Posts »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 4.201 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: