Annunci
Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cape cod’

Per chi si fosse ..sintonizzato ora ,riassumo: sono a Boston, venuta a trovare mio figlio Tommaso ( il più piccolo dei 3, lui 31 anni ma i suoi fratelli 44 e 43..anni, ahimè sì, mi fa impressione dirlo!) che dopo una laurea alla terza universitá di Roma in biologia molecolare,e un PHD all’imperial College di Londra ,ha avuto l’offerta di un Post Doc ad Harvard, e naturalmente ha accettato.
In famiglia vengo spesso accusata di avere preferenze per questo figlio più piccolo, che i suoi fratelli hanno soprannominato:”Il Principe”!
Ma non è vero, con gli altri 2 siamo praticamente cresciuti assieme..con l’ultimo ero più..grande e consapevole, ma soprattutto i primi 2 me ne avevano fatte passare così tante tra bocciature a scuola, braccia e teste rotte ,furti di motorini e quant’altro, che tirare su il terzo mi è sembrata una passeggiata!
Mi ritengo invece molto fortunata, hanno i primi due ( Lorenzo e Giulio)due bellissime famiglie, bambini fantastici, lavori che si sono trovati da soli grazie alla loro tenacia e voglia di fare,e Tommaso con la sua Camilla sono ben avviati anche loro, anche se hanno dovuto emigrare..,
..e naturalmente tutto questo anche grazie alle loro fantastiche mogli: Barbara ,Ludovica e Camilla!
Ma tornando a Boston, grazie a Tommaso ho esaudito un desiderio che covavo da anni, vedere Cape Cod e Martha’s Vineyard, che poi nella realtá ,hanno superato le mie aspettative;ho profuso immagini di tutte e due sia negli articoli precedenti che su Facebook.
Ora restano 4 giorni, martedì infatti torno a Roma.
Che mi resta sa vedere?
Ma le balene..

20140606-091738-33458229.jpg
Ci sono infatti delle visite al largo per vedere questi grossi cetacei

Il Freedom Trail:

20140606-092119-33679389.jpg

Il sentiero più battuto di Boston è il Freedom Trail, lungo 2,5 miglia (4 km), che collega i sedici principali siti storici coloniali. Il percorso è indicato da una doppia fila di mattoni rossi (o, a volte, da una linea rossa) che parte dal centro visitatori del Boston Common e si snoda attraverso il centro cittadino e il North End per terminare a Charlestown.

In genere i viaggiatori si procurano una cartina presso il centro visitatori e seguono per conto proprio l’itinerario, ma è anche possibile partecipare ai tour, condotti da guide vestite in abiti coloniali, che partono dal Boston Common e costano circa $10 per persona.

E poi ,Harvard:

20140606-091843-33523823.jpg</a
L'Università Harvard (Harvard University) è un'università privata statunitense situata a Cambridge, nel Massachusetts, nell'area metropolitana della città di Boston. Essa fu fondata con contributi privati a partire da quelli elargiti, nel 1636, da John Harvard, ed è parte della Ivy League. Harvard è la più antica istituzione universitaria degli Stati Uniti d'America e la prima corporazione (ufficialmente The President and Fellows of Harvard College) registrata nella nazione. La storia, l'influenza e la ricchezza di Harvard la hanno resa una delle più prestigiose università nel mondo.

Mandare un figlio a studiare qui non è economico, circa 40.000 euro l'anno, ma c'è il suo ritorno..e poi ci sono le borse di studio..
Oppure come ha fatto Tommaso ,laurea on Italia e phd all'estero, in cui vieni pagato e ci si può anche mantenere.
http://www.ilgiornale.it/news/interni/super-manager-perfetto-si-laureato-ad-harvard-947798.html
http://www.ilgiornale.it/news/interni/super-manager-perfetto-si-laureato-ad-harvard-947798.html

Troverete qui un’ulteriore ed ampia descrizione:
http://it.wikipedia.org/wiki/Università_di_Harvardhttp://it.wikipedia.org/wiki/Università_di_Harvard
Dopo la visita di oggi potrò dire anch’io che sono stata ad Harvard!

Annunci

Read Full Post »

20140525-075103.jpg

20140524-175242.jpg</
Il Mayflower (letteralmente “fiore di maggio”) fu la nave con la quale i padri pellegrini, salpati il 6 settembre 1620 da Plymouth (Inghilterra), raggiunsero gli attuali Stati Uniti a Cape Cod due mesi dopo, l’11 novembre.

I padri pellegrini, dopo una lunga negoziazione, grazie all’amicizia di William Brewster con Sir Edwin Sandys (tesoriere e funzionario della prima azienda inglese in Virginia, nonché responsabile della colonia), ottennero nel 1619 una concessione dalla Compagnia della Virginia che assicurava loro parte della propria zona settentrionale in nord America nella valle del fiume Hudson.

Investirono gran parte delle loro risorse, strinsero un contratto finanziario con un commerciante in ferro, Thomas Weston, ed affittarono una nave ,che in precedenza era appartenuta alla famiglia fiorentina Guicciardini, di qui il nome fiore di maggio (cioè il giglio, simbolo fiorentino per antonomasia), decisi a dar vita sotto la protezione inglese a una remunerativa attività di commercio,di caffè e the.

Il gruppo di 102 passeggeri non era omogeneo: molti erano membri della congregazione, ma si erano uniti anche un certo numero di famiglie e di altre persone che speravano di migliorare la propria situazione economica.

Il viaggio

La nave era un galeone a tre alberi di circa 180 tonnellate alla cui guida c’erano i padri pellegrini Carver e Brewster.

Nel settembre del 1620 a bordo della Mayflower partirono da Plymouth( Inghilterra) e dopo circa due mesi fecero il loro ingresso al porto di Cape Cod, poi a Provincetown (Massachusetts) ;11 novembre 1620 dove costituirono la Convenzione di Mayflower che diede origine al loro governo.

Rinunciando alla concessione ottenuta, sbarcarono l’11 dicembre sulla costa occidentale del Massachusetts, dove fondarono la Colonia di Plymouth, riconosciuta ufficialmente il 1º giugno 1621. Secondo la tradizione, il punto esatto in cui i padri pellegrini misero per la prima volta piede a terra nel Nuovo Mondo è contrassegnato dalla Roccia di Plymouth, che può essere tuttora vista sul lungomare della cittadina.
2014/05/20140525-072646.jpg”>20140525-072646.jpg

Tra i passeggeri della Mayflower: Christopher Jones capitano e co-proprietario; John Alden, organizzatore del viaggio e fondatore della colonia; John Carver, primo governatore; William Bradford, che venne nominato governatore alla morte di Carver e venne rieletto per 30 volte consecutive.

Il Mayflower lasciò Plymouth il 15 aprile 1621 e riattraccò al porto in Inghilterra il 16 maggio.

La storia è in realtà complicata perché il nome Mayflower era all'epoca molto frequente per le navi e non si conosce con certezza il nome del cantiere navale che la costruì.

Sandwich
Ci dirigiamo verso Sandwich
Prima cittadina a Cape Cod, e la più antica, tante belle case bianche,in legno immerse nei boschi e quello che mi ha colpito venendo da Boston, è stato il verde che ci ha accompagnato lungo tutta la strada, bellissimi boschi da dove sembra potrebbero spuntare i nativi( gli indiani) da un momento all’alltro..
Arrivati a Sandwich, un mercatino :

20140525-073411.jpg

20140525-073425.jpg

20140525-073439.jpg
E deliziosi berretti fatti dalla signora che poi li vende.
Verso il mare
un pontile distrutto da un uragano e poi ricostruito con le donazioni di tanti( e i loro nomi sono stati incisi sulle tavole)porta all’oceano attraversando un vasto terreno in parte paludoso

20140524-180350.jpg

20140524-180405.jpg

20140524-180431.jpg

20140524-180446.jpg

<img src="https://marizampa.files.wordp

20140524-180559.jpg
Arriviamo a Falmouth, dove dormiremo questa notte e domani, domani mattina ci imbarcheremo sul ferry che ci porterá a Martha’s vineyard, è il regalo di compleanno di mio figlio Tommaso, dice che ne ha sentito parlare in casa da quando aveva 4 anni..

(altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: