Annunci
Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘lavori a maglia’

Il corpetto per il vestitino, delizioso, di Silvia per la nipotina:

20140804-183755-67075750.jpg</
Silvia una giovane nonna romana , ha frequentato un corso .. tra alterne vicende..tra un’influenza dei nipoti ecc, ma alla fine c’è l’ha fatta:e i risultati si vedono!
Elisabetta invece è una lettrice che nella mail che accompagnava le foto delle sue creazioni , scrive :
"Cara marica,
sono una pluricinquantenne, , iscritta al tuo sito da qualche mese, e da sempre appassionata ai lavori a maglia (ferri, uncinetto, qualche ricamo), forse perché ho sempre ritenuto (aldilà delle mode) di non disperdere un patrimonio di “manualità” ereditato, per quanto mi riguarda, dalle mie nonne e prozie ( ho saltato volutamente mia madre che si è sempre rifiutata).
In passato ho fatto molti lavori a maglia, per me da giovane, per mio figlio fino ai tre anni, e da qualche anno per i bimbi di mia sorella, ormai grandini. Dopo una lunga pausa ho ripreso da circa due anni a lavorare avvalendomi delle spiegazioni delle riviste del settore, spesso sfogliate presso i negozi di filati, che però ho trovato non del tutto soddisfacenti e spesso assai antiquate.
Da quando ho scoperto il tuo sito, che seguo quotidianamente, non solo lamia produzione si è intensificata, ma ho fatto quello che si può definire un vero e proprio “corso di aggiornamento”, imparando tecniche che mi erano sconosciute, quali il top down o i ferri accorciati.
Ti invio le foto dei miei ultimi lavori , tutte rigorosamente tratte da modelli pubblicati sul tuo sito e con qualche ovvia rielaborazione personale.
La copertina per l’ultimo nato l’ ho iniziata a giugno durante una vacanza a Ischia e l’ho finita durante il recente viaggio in Svezia e Danimarca ( adoro lavorare in auto), riprende quella a punto onda all’uncinetto del tuo sito, ma io l’ho fatta ai ferri e le applicazioni le ho trovate su siti internet di uncinetto ( cercare presine o applicazioni su google).
Se qualcuno fosse interessato posso inviarvi le spiegazioni che ho riportato in word.
Scusa se mi sono dilungata , a presto Elisabetta"
Grazie per il tuo contributo, sono felice che grazie al mio lavoro anche chi giá sa lavorare possa imparare qualcos'altro o affinare le tecniche.
Ecco i lavori di Elisabetta:

20140804-184523-67523135.jpg

20140804-184555-67555465.jpg

Annunci

Read Full Post »

image(7)

image(6)Bella la scelta dei colori, ben eseguiti i modelli e ..ben fotografati!

Un brava a Lucia!!

E il lavoro di Irene:

Created with Nokia Smart Cam

Se ho dimenticato di allegare qualche altro lavoro che mi avete mandato, perdonatemi, non c’è nessuna intenzione malevola, ma solo  la mole di lavoro che comporta il blog e ..l’età che si fa sentire..(ma sono sempre stata un po’ pasticciona..!!)

Read Full Post »

Forse questo me lo faccio..

20140404-075601.jpg
Da fare in lino,cotone,lana e cotone per la fine – primavera e le serate estive.
Sto lavorando un cotone- merino di Drops sembra un morbido cotone è leggero si lavora con i ferri 4 e ha bellissimi colori è acquistato online dal Vignarul, il giorno dopo lo avevo già a casa
Questo modello, free su Ravelry, è stato rifatto più di 800 volte,lo potrete fare a maniche corte,3/4 o lunghe
http://tutuknits.blogspot.it/p/patterns.html

,

20140404-080123.jpg

20140404-080141.jpg

20140404-080201.jpg

20140404-080226.jpg

20140404-080247.jpg
La ricetta è molto semplice: se giá avete dimestichezza con il topdown, sapete che normalmente la somma delle maglie dei davanti ha lo stesso n di m del dietro,più gli eventuali bordi, se è un cardigan,qui invece ognuno dei davanti ha all’incirca lo stesso n di m del dietro.
Per cui:per la misura xs sono state montate 137 m, con ferri 4 e messi i segni in questo modo:34 per un davanti,17 per una manica,35 per il dietro 17 per l’altra manica e 34 per l’altro davanti.
Sono stati lavorati i primi 6 ferri a p riso.
Al settimo ferro continuare a lav a punto riso le prime e ultime 6 m,e il resto a m rasata.
Iniziare a fare gli aumenti per i raglan lavorando 2 volte la m prima e quella dopo ogni segno,a tutti i ferri diritti ed è consigliato mettere un segno subito dopo le 6 m a p riso e subito prima per l’altro bordo del davanti,onde evitare di confondervi, soprattutto al rov.
Continuate in questo modo fino a che il raglan sará lungo ..quanto vi serve, in questo caso per una xs è di 15 cm( che è veramente molto piccolo,una misura media è di 22 cm circa),a questo punto mettete in attesa le m delle maniche e lavorate assieme dietro e davanti sempre a m rasata e bordi a p riso.lasciando un segno al sotto manica per individuare il fianco.
Dopo circa 7,5 cm dall’unione di davanti e dietro,farete delle diminuzioni in questo modo:lav fino a 2 m prima del segno del fianco,lav 2 m assieme,passare il segno e lav 2 m ass,fare lo stesso ai kati del segno per l’altro fianco.
Ripetere queste dim ogni 6 ferri, fino alla lunghezza che volete, questo misura 20 cm dalla fine dello scalfo.
Gli ultimi 6 ferri sono lavorati a p riso,chiudendo le m all’ultimo ferro sul rov del lavoro e .dice l’autrice,di chiudere lavorando diritto e non a p riso, perchè altrimenti il bordo resta troppo mollo.
Ora le maniche
Rimettere sul ferro le maniche,per lavorarle in tondo usare ferri circolari corti ed eventualmente il metodo del magic loop( terribile ma se ci riuscite..)
Volendo si possono lavorare anche con i ferri dritti, i primi 2 ferri tireranno un po’ ma poi tutto fila via liscio..
Sono state riprese 3 m dal sottomanica,lav 4 ferri,e al quarto ferro mettere un segno ai lati delle 17 m centrali
Ferro 5- lav dir e dopo il primo segno:1dir,3 dir,2ass al dir,3 dir,2ass,3 dir,2 ass,1dir=14 m tra i segni.
Ferro 6: lav al dir fino al segno:1 dir,2 dir,2ass,2dir,2ass,2dir,2ass,1dir.
Queste diminuzioni creano un minimo di effetto a “palloncino”
Lav i ferri 7&8 a p riso
Chiudere lavorando a p riso.
Naturalmente potete fare la manica più lunga,o evitare le diminuzioni se la volete più larga.
Il n di 137 m è indicato per una larghezza del busto di 80 cm, per misure superiori aggiungete 4 m per ogni misura in più:141 m;145 ecc.

20140404-085134.jpg

20140404-085152.jpg

Read Full Post »

uhikn_003Aempre della stessa creatrice dello scaldacuore ,questo ecclettico gilet, la spiegazione è in vendita qui:http://www.patternfish.com/patterns/12684# ma cliccando sul link potrete vedere i particolari  (altro…)

Read Full Post »

http://newstitchaday.com/how-to-knit-the-single-cable-twist-button-band/

treccia su 6m: passare le succ 3m sul ferretto da trecce posto davanti, lav al dir le 3 m seguenti,poi al dir le 3 m del ferretto

Si riprendono le m lungo il davanti, 3m ogni 4 ferri, facendo in modo di riprendere un multiplo di 8m + 2.

 

How to  Knit the Single Cable Twist Button Band

 
    1. ferro 1

      (rov del lav) *2dir,6 rov” rip e finire con 2 rov.

    2. ferro 2

      *2rov,6dir,chiudere 2m,5dir”rip e finire con 2 dir.

    3. ferro 3

      *2dir,6rov, montare 2 m,6rov” rip e finire con 2 rov.

    4. ferro  4

      *2rov, treccia su 6m” rip e finire con 2 rov.

    5. ferro 5

      *2dir,6rov* rip e finire con 2 dir.

    6. al f succ si chiudono le m.

 

Read Full Post »

P1060509_medium2

image_medium2

IMG_0372_medium2

Ve l’avevo anticipato, mi ero innamorata di questo cardigan, è  topdown,   e soprattutto ha una spiegazione chiara . (altro…)

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: