Annunci
Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘LAC:lavoriamo in compagnia.’

 

sabato 8 Marzo, festa delle donne..

Dedicato a tutte le donne, che molto spesso si dividono tra lavoro casa e figli:

regalatevi del tempo..una mezz’ora in libreria, prendete un libro, scorrete le prime righe, comprate quello che vi incuriosisce di più,

regalatevi del tempo: un quarto d’ora a scegliere un rossetto, annusare un profumo..

regalatevi del tempo: passeggiate in centro e guardate in alto..

regalatevi l’arte “della leggerezza”..

Quando in passato, affannata con casa e figli,pensavo  che mi mancasse  “il tempo” mi venivano  alla mente queste righe di Montale:

forse
ti salva un amuleto che tu tieni
vicino alla matita delle labbra,
al piumino, alla lima:
un topo bianco,
d’avorio; e così esisti!

http://www.comunitaitaliana.com.br/mosaico/mosaico11/markus.htm

.. che in fondo descrivono il mistero femminile,ciò che ci salva,  , e che Montale aveva  in parte intuito..

 

LAC: lavoriamo in compagnia, questa volta il pull da maschietto, misura 0-3 mesi; una lettrice mi chiede di aggiungere anche le misure + grandi, ricordo che il progetto LAC, dovrebbe servire ad imparare una tecnica, poi una volta imparata sarete voi a crearvi il modello che più vi piace; il topdown è tra le costruzioni di un capo, quello che più si presta all’improvvisazione; basta montare più o meno maglie per il collo e fare più o meno ferri di aumenti per i raglan, e per il resto..scatenate la fantasia..

Ora questa volta ho voluto affrontare il topdown chiuso, non un cardigan quindi, e che si può lavorare   sia con i ferri circolari che con i ferri diritti (almeno fino ad una certa misura,)e il progetto è questo:un pull chiuso con 2 trecce sul davanti;

topdown-9La spiegazione della prima parte sta qui:https://lamagliadimarica.com/2014/03/04/il-nuovo-lac-pull-da-maschietto-con-trecce/

E’ chiuso, ma per lavorarlo inizieremo dal raglan dietro la manica sinistra: per cui alla fine si farà un’unica cucitura di questo raglan e del lato sinistro del pull; vedremo poi se lasciare un’apertura al collo, con 1 o 2 bottoncini per fare passare la testa(e così abbiamo tranquillizzato la lettrice preoccupata per la testolina del bébè..)

Abbiamo montato 68m, fatto un bordo a coste 2/2,cominciando il primo ferro con 3 dir,messi i segni per i raglan come indicato nel disegno.

Un avviso: c’era un errore nel mettere i segni non avevo tenuto conto che ero su un ferro al rov del lavoro , l’ho corretto.

Abbiamo lavorato  diligentemente facendo sempe gli aumenti ai lati dei segni ,e dopo la prima m e prima dell’ultima m, 8 aumenti a ferro ,(aumenti lavorando 2 volte la m,guardare su youtube:kfb

e lavorando le trecce sul davanti:

foto(533)la prima con il ferretto da trecce posto davanti e la seconda con il ferretto posto dietro.

foto 4(18)

foto 2(33)

foto 3(22) E abbiamo lavorato fino ad una lunghezza del raglan di 10cm circa,(+ 2cm di bordo) se volete una misura + grande continuate a fare aumenti ,fino a 12 cm.

E ottenuto una larghezza di 20cm circa.

foto(534)

A questo punto si dividono le maniche dal corpo, e qui ci sono 2 scuole di pensiero:

1):ferro sul rovescio del lavoro: la parte che in questo caso vi si presenta per prima fino al primo segno, è quella di una manica, per cui mettete in attesa su una spilla, o un filo di colore diverso (per mezzo di un ago) le m fino al primo segno, (io uso i ferri circolari con il cavo da 40cm, e al posto delle punte fermo i cavi con i tappetti che nei set della Knit pro vengono forniti proprio per questo scopo  ),lavorate le m fino al secondo segno, mettete in attesa le m della seconda manica, lavorate fino alla fine:avrete sul ferro solo le m del dietro e del davanti.

Potrete poi lavorare le maniche con i ferri diritti o in tondo con i ferri circolari.

foto 1(35)

foto(536)

2): seconda scuola di pensiero: tagliare il filo alla fine dell’ultimo ferro diritto, girare il lavoro, ,ferro sul rov del lavoro, lavorare, aggiungendo il filo, le m della manica fino al primo segno, eliminare il segno, mettere in attesa le m fino al segno successivo, mettere in attesa su un’altra spilla (o lavorare con un altro gomitolo, a voi la scelta) le m della seconda manica,mettere in attesa le m fino alla fine.

Ora lavoreremo solo le m delle maniche .

ma ve lo spiego nella terza parte..

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: