Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘-PICOT AI FERRI’ Category

c9d004a2eaedb78181af23f8787aa3ee

Dopo questo post, i ferri accorcati non saranno più un mistero per tutte voi.e nemmeno per me!(onestamente mi facevano un po’ paura..) e ho scoperto che si possono fare in tanti modi:avvolgendo la m che rimane in attesa, facendo un gettato e poi lav assieme due m, lav 2 volte la stessa m…

Misura S-M-L..nel senso che va bene per tutte e tre le misure, se lo volete + lungo o + corto, basta montare + m.

COSA SERVE

5(6-7) gomitoli di  Givre Phildar( qui col  chartreuse)
ferri 5 mm
2 bottoni
campione: 10 x 10 cm = 18 m x 32 ferri

COSA BISOGNA SAPER FARE:
· legaccio : si lavorano tutti i ferri al dir.
· Picots : si fanno ogni 2 ferri ai lati del ferro:

infilare la punta del ferro destro nella prima m come per lavorarla al diritto,estrarre la m, ma non farla cadere dal ferro,rimettere sul ferro di sinistra  la m nuova e lavorarla, lavorare la m seguente e fare un’accavallata con la prima m.

ferri accorciati:
ogni 2 ferri  :
lavorare fino alle ultime 15m,passare la m succ sul ferro destro come per lavorarla al rovescio,passare il filo davanti al lavoro(verso di voi) rimettere la m passata sul ferro di sinistra e girare il lavoro e ricominciare a lavorare nell’altro senso.
Al ferro successivo lavorare fino alla m “avvolta” inserire la punta del ferro destro  nel filo che avvolge la m,metterlo sul ferro assieme alla m avvolta e lavorarle assieme.

ASOLE
ferro 1 : 2 m ass,1gett.
Rang 2 : lav le m e i gettati a legaccio.
·CHIUDERE LE M

lavorare il ferro di chiusura in modo morbido, e se non ci riuscite, usate un ferro di mezzo punto più grande.:
per chiudere le m:lav 2 m assieme,rimettere a sinistra la m ottenuta e di nuovo lav 2m assieme.. rip fino ad avere chiuso tutte le m..

SPIEGAZIONE
Si lavora in un unico pezzo, verticalmente cominciando dal davanti sinistro:
Montare 70 m, avremo un’altezza del davanti di 39 cm,lav 2 ferri diritti.
dal f succ, si lavorano i ferri accorciati e i picots: qu ndi ad un ferro si lavora fino alle ultime 15m, si avvolge la m, e si gira il lavoro, lasciando le 15m in attesa( sono la parte alta del lavoro, quella del collo), e al ferro succ si lavora tutto il ferro, fino alla fine, lavorando ,quando ci arrivate, la 16ma maglia  assieme al filo che la avvolge; allo stesso tempo, fare il picot sia all’inizio del ferro che alla fine.
lavorare in questo modo per  22 (23-24) cm (prendete la misura lungo il fondo).
PRIMA MANICA:
mettere in attesa le prime 40m( contandole dal baso) e lav le succ 30m sempre seguendo lo stesso principio dei ferri accorciati  , picots compresi: per cui invece di lav  55m prima del ferro accorciato ne lavoreremo 15:quindi,picot, 15dir, avvolgere la m succ, girare e rilavorare le 15m, fare il picot e al ferro succ lavorare tutte le 30m facendo il picot allo scollo .

lavoreremo in questo modo per  21(22-23) cm (misurati sul basso della manica).
lasciare le 30m della manica in attesa  e tornare a lavorare sulle 40m lasciate in attesa del corpo,lavorare diritto senza  fare i picot allo scalfo per 3(3-4) cm, poi riprendere a lavorare anche sulle m in attesa della manica.

e ora saremo sul DIETRO, che continuiamo a lavorare come fatto all’inizio: picot, lav fino alle ultime 15m, avvolgere la prima di queste 15m, girare, finire il ferro ,al f succ lavorare tutto il ferro, m avvolta assieme al filo che l’avvolge, e ricordandosi di continuare a fare i picots sia sopra che sotto, lavorare in questo modo per 37(39-41) cm ,misurati lungo il fondo.
SECONDA MANICA :
lavorarla come la prima.
DAVANTI DESTRO :
Continuare lavorando sempre a ferri accorciati e picots ,avendo alla fine per il davanti lo stesso n di ferri che abbiamo lavorato per il davanti sinistro ma MENO 4 FERRI,( due righe di legaccio)
..perchè a questo punto faremo le asole: la prima dopo aver lavorato 55m,la seconda  dopo 9m.
fare 3 ferri diritti su tutte le m e al quarto ferro chiudere tutte le m.sul rovescio  del lavoro lavorando diritto.

.

Altri modelli a ferri accorciati:qui

http://cleonis.com/tutos/ questo il link al blog dell’autrice, dove troverete un video sui ferri accorciati, da fare sul legaccio.

E qui la versione “bambina”:spiegazione QUI con un altro modo ancora di fare i ferri accorciati: inserendo un gettato..

https://marizampa.files.wordpress.com/2011/10/berg.jpg

Mi piacerebbe sapere se viene altrettanto bene con la tecnica del vestitino a sprone rotondo che vi ho presentato qualche giorno fa, in cui si lavorava la m 2 volte dopo aver girato e al ferro succ la stessa m si lavorava assieme alla succ, cioè alla prima delle m lasciate in attesa: non c’è che da provare!

Anche in questa versione della Droguerie:

http://frogginette.files.wordpress.com/2009/10/grr_4ans.jpg?w=584

per misure da nascita a 12 mesi :Cardigan ferri accorciati

Un gilet a ferri accorciati misura 6 anni:

Montare  112 m. con ferri 3 , usate ferri 3,5 per il montaggio risulterà + morbido, poi lavorate con il 3.
fate 6 ferri a legaccio
si inizia dl davanti sinistro
· 1 – lav 62 m. delle 112 m., lasciare le altre in attesa, girare il lavoro, lav le 62 m.
· 2 – lav  100 m. delle 112 m. girare il lavoro,lav il f di ritorno sulle 100m.
· 3 – lav 107 m. delle112 m. Girare il lav lav il f di ritorno sulle  107 m.
· 4 – lav le  112 m. e girare.
Ripetere questa sequenza .
A 19 cm  misurati lungo la parte bassa,(53 righe di legaccio) cominciare la prima manica.
lasciare le  62 m. del corpo in attesa,proseguire sulle 50m della manica lavorando a ferri accorciati prima su  38m ,poi su 45m, infine 50m..
A 75 righe di legaccio(contando solo quelle delle maniche al basso) riprendere le m lasciate in attesa e lav il dietro per 37cm(102 righe di legaccio) poi fare la seconda manica.

terminare   il davanti destro , e a 4 ferri dalla fine  fare 3 asole, lavorando sul ferro a distanza regolare tra diloro:2m assieme ,1gettato.
Poi dopo 2 ferri chiudere,
Scollo

potete riprendere le m attorno allo scollo e richiuderte al ferro dopo lavorando al dir.

 

 

 

..e per la bambola..

https://i1.wp.com/poussieresdetoiles.petitsmots.net/uploads/Mures3.JPG

per una bambola alta 40cm

circa  30g de lana,ferri  n°4, un bottoncino.
Si inizia dal davanti
Montare 35 m e lav 2 ferri a legaccio, poi iniziare i ferri accorciati:
• lav 20 m, lasciare  15 m sul f di sinistra e girare il lavoro ,fare un gettato, e lav le 20m.
• Al f succ lav le 20m e il gettato con la prima delle m rimaste in attesa ,lav 8 m e girare il lavoro lasciando in attesa 7m,fare un gettato e lav le 28m.
• Al f succ lav le 28m e il gettato assieme alla prima delle m rimaste in attesa ,lav 4m e girare il lavoro,lasciando 3 m in attesa ,fare un gettato e lav 32m,
• al f succ lav tutte le m lavorando il gettato con la prima delle 3m lasciate in attesa

lav il ferro di ritorno
ripetere tutta la sequenza per 6 cm(misurati lungo il fondo).
per le maniche :
• lavorare  15 m e lasciare in attesa le 20 m sul ferro destro, continuare i ferri accorciati sulle 20m, lavorando dapprima 8m,poi girare il lavoro ,fare un gettato, e lav le 8m.
• Al f di ritorno,lav le 8m,poi il gettato con la prima delle m rimaste in attesa,lav 4me lasciare le 3m in attesa,girare il lavoro e cominciare il ferro con un gettato,lavorare le 12 m.
• Al ferro succ lav tutte le m lavorando il gettato con la prima delle m rimaste in attesa  .

Ripetere questi ferri accorciati per 8cm(misurati lungo la parte è larga,il basso della manica)
per il dietro :
• Riprendere a lav su tutte le 35  m a f acc per 15cm(misura presa lungo il fondo)
Poi fare la seconda manica e il davanti destro allo stesso modo.

Read Full Post »

SI FANO ALL’INIZIO DEL LAVORO, QUANDO SI MONTANO LE M, ALLA FINE DEL LAVORO, QUANDO SI CHIUDONO LE MAGLIE E ANCHE DURANTE LA LAVORAZIONE, PER CREARE UN EFFETTO PICOTTATO SU UN BORDO LATERALE,DI UN DAVANTI O DI UNA SCIARPA, COME QUESTA AD ESEMPIO:

All’inizio del lavoro si montano 5 maglie,se ne chiudono subito 2, si riporta a sin la m rimasta a destra, si rimontano di seguito 5m(  altro) e se ne chiudono 2, si riporta a sin la m rimasta a destra, si rimontano di seguito 5m  e si va avanti finchè avremo sul ferro le m richieste.

il n di m da rimontare tra un picot e un altro può variare , montando 3 m invece di 5 avremo i picot più ravvicinati, montandone 7 più distanziati.

:http://www.youtube.com/watch?v=rlChT9rzoFE

Alla fine del lavoro ( nel caso dei top down per bordare il fondo o i polsini)   :

si chiudono le prime 3m, si riporta sul f di sinistra la m rimasta a destra dopo la chiusura e di seguito si montano 2m, si chiudono 5m e si riporta a sin la m rimasta a destra dopo la chiusura delle 5m, si montano 2m, e se nechiudono 5 ..e così via fino ad avere chiuso tutte le maglie.

In QUESTO VIDEO potrete vedere il sistema: qui in realtà si fa un picot subito all’inizio,montando e chiudendo subito 2m, e poi fa i picot + ravvicinati, ma il sistema è lo stesso.

 Ma si possono fare anche durante la lavorazione,(vedere la sciarpa rosa all’inizio dell’articolo) ad esempio quando si lavorano i davanti con il bordo assieme, si può fare contemporaneamente il picot, quindi eliminando la necessità della ripresa delle maglie successivamente:alla fine di un ferro si montano 2m, che si richiudono subito dopo,guardatevi questo video:

Read Full Post »

completo ..per Flavia naturalmente!

19 maggio 2010 di marica | Modifica

La tutina è la stessa del modello ” per Giacomo”, e il piccolo cardigan è la versione femminile di quello sempre fatto per Giacomo, con quella lana bellissima piena di colori che io chiamo” mille colori”, che dona un effetto jacquard ma è un solo filato.

la produce la Sesia e Adriafil,e la trovate on line anche da Garnstudio.

Il modello del golfino è quello che io prediligo, perchè è facile e alla fine le uniche cuciture saranno quelle dei sottomanica.

Ferri 3 per il pantaloncino, dove, almeno in questo caso, la lana è più sottile , il cardigan io l’ho fatto con i ferri 3,25 che ho trovato in inghilterra,ma che credo si possano trovare anche con internet, ma con questa lana avrei potuto usare anche ferri 3,5.

misure 3 mesi ( se si aumenta lo spessore della lana o dei ferri, e si allungano le maniche di 2 cm andrà bene anche per i 6 mesi)

punti: m rasata,

chiusura picot ai ferri ( per chi lo sa fare viene benissimo all’uncinetto): si chiudono 3 maglie, si mette la m rimasta sul f di destra assieme alle altre a sinistra e a queste se ne aggiungono 2 montandole ex novo, poi si chiudono 6 maglie, di nuovo si mette la m rimasta sul ferro di destra a sin, si aggiungono 2 m, se ne chiudono 6 e così via fino ad aver chiuso tutte le maglie.

maglia legaccio

lana 2 millecolori effetto jacquard” – 1 gomitolo, 2 gomitoli fuxia per il pantaloncino.

Ho fatto anche le scarpine fuxia finite al bordo con un giro di picot.

Montare 60 maglie, lavorare 4 ferri a legaccio( tutti i ferri al diritto), poi iniziare il ferro degli aumenti a gettato ( passare il filo sul ferro di destra e continuare a lav, poi al rovescio lavorare il gettato dando origine così ad una nuova maglia.):

Lavorando a m rasata fare: 10 m al diritto (davanti destro), 1 gettato, 2 diritti, 1 gettato, 6 diritti ( spalla destra),1 gettato, 2 diritti, 1 gettato, 20 diritti ( dietro), 1 gettato, 2 diritti, 1 gettato, 6 diritti ( spalla sinistra), 1 gettato, 2 diritti ,1 gettato, 10 diritti( dav sinistro).

continuare questi aumenti sempre ogni 2 ferri sul diritto del lavoro, per altre 16 volte sempre dopo l’ultimo gettato e prima e dopo le due maglie,: quindi 8 aumenti per ferro per 17 ferri=196 maglie.

Finiti gli aumenti per il raglan, e dopo aver lavorato un ferro a rovescio, lavorare a diritto le prime 28 maglie ( davanti destro), mettere su una spilla le successive 42 ( manica), continuare a lavorare le 56 seguenti ( dietro), mettere su una spilla altre 42 ( altra manica) e finire di lavorare le ultime 28 ( dav sinistro).

Lavorare a m rasata sul corpo del golfino per 12 (o 15 per una misura più grande) cm, poi chiudere con il filato in tinta unita con 3 ferri a legaccio e 1 ferro di “picot”.

Riprendere le maniche e lavorare a m rasata facendo dopo aver lavorato 2 cm a m rasata, sui due lati all’interno di 2 m, 3 diminuzioni ogni 3 cm circa, = 34 m, poi chiudere con 3 giri d legaccio e 1 giro di “picot”

Riprendere con il sistema dell’uncinetto ( o come vi viene meglio) le maglie dei 2 davanti , e dopo 3 giri a m legaccio, chiudere con 1 giro di picot.

Chiudere i sottomanica e attaccare i bottoncini( ho scelto sia per il golfino che per il pantaloncino, di piccoli cuoricini rosa fuxia, che si infilano bene tra le maglie anche senza asole.

TUTINA

Lana merino

Misure nascita-3-6 mesi

punti: m rasata, coste 2/2

ferri 3 ( vanno bene anche 3,5 se avete una mano non troppo lenta, l’ideale sarebbe 3 ,25, si trovano su internet)

DIETRO

Si inizia a lavorare dalla gambina sinistra, io qui , per raccordare il modello a quello del cardigan, ho usato un colore più scuro per il montaggio

montare 29 ( 32-35 )m e lav 2 cm di coste 2/2 , continuare a m rasata aumentando a sin al’interno di 2 m ogni 2 f 5 v 1 m.

A 6 cm di altezza lasciare il lavoro in sospeso, fare l’altra gambina in modo speculare, unirle su du unico ferro e lav a m rasata fino a 15 ( 16.17) cm totali e iniziare a lav a coste 2/2 e lav per

6 cm, chiudere con il colore più scuro.

DAVANTI

Come il dietro solo prevedere delle asole nella parte a coste dopo 2 e 4 cm e a ai lati delle 34 m centreli.

Bretelle

Con ferri più piccoli montare 11 m e lav a coste 1/1 per 25 (30-35 ) cm.

Chiudere

cucire i due pezzi, le bretelle e i bottoni

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: