Annunci
Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘cardigan’

20140523-174356.jpg

Il bidet inizia a comparire negli arredamenti francesi tra la fine del XVII e l’inizio del XVIII secolo, ma non si conosce né la data certa né il nome del suo inventore. La prima testimonianza certa risale al 1710, anno in cui il probabile inventore, Christophe Des Rosiers, lo installò presso l’abitazione della famiglia reale francese. In realtà i bidet, immediatamente dopo l’introduzione, furono poco utilizzati in Francia; a Versailles ne esistevano in circa cento stanze, ma furono dismessi tutti in una decina di anni. I pochi esemplari usati finirono nelle case d’appuntamenti.

Nella seconda metà del Settecento la Regina di Napoli Maria Carolina d’Asburgo-Lorena volle un bidet nel suo bagno personale alla Reggia di Caserta, ignorando l’etichetta francese di “strumento di lavoro da meretricio”. Dopo l’unità d’Italia, nella Reggia di Caserta i funzionari sabaudi si trovarono di fronte al bidet che non conoscevano e, dovendo redigere l’inventario degli oggetti presenti, lo catalogarono come “oggetto per uso sconosciuto a forma di chitarra”.[senza fonte]

Dal 1900, durante l’età vittoriana, con la diffusione delle tubature all’interno delle case private, il bidet divenne un oggetto utilizzato non più in camera da letto, ma nel bagno, insieme al water, che sostituiva il vaso da notte tenuto in camera.

Nel 1960 invece ci fu l’introduzione sul mercato di un sanitario risultante dall’unione del water con il bidet, particolarmente utile in piccoli ambienti in cui i due sanitari non troverebbero posto; esso è a volte detto bidet elettronico, ma la sua diffusione in Italia non ha incontrato favore.

Diffusione nel mondo
I bidet non sono presenti in tutti i paesi europei,sono comuni solo in Grecia, Spagna, Portogallo e soprattutto in Italia, unico paese nel quale l’installazione di un bidet è obbligatoria .
Secondo un sondaggio francese del 1995, è l’Italia il paese in cui il bidet è utilizzato più di frequente (97%), seguito dal Portogallo al secondo posto (92%) e dalla Francia al terzo posto (42%); in Germania il suo uso è raro (6%) e in Gran Bretagna rarissimo (3%).[5][6]

In America Latina i bidet si trovano in Brasile e soprattutto in Argentina, dove sono installati nel 90% delle case private; sono abbastanza comuni anche in Medio Oriente. In Giappone, pur essendo pressoché assenti, sono però sostituiti nella funzione da un sanitario che unisce le funzioni del water e quella del bidet, detto washlet, presente nel 60% delle case private e non raro negli alberghi.

In Francia, Paese d’origine del bidet, a partire dagli anni settanta, per ragioni di economia e di spazio, sono raramente installati bidet nei nuovi appartamenti (dal 95% di presenza nei bagni nel 1970, la percentuale è scesa al 42% nel 1993) e una grande quantità di persone ha eliminato il bidet dalla propria casa[6][7][8].

I residenti di paesi in cui il bidet domestico è raro (come gli Stati Uniti e il Regno Unito, ad esempio) possono non avere alcuna idea di come usarlo quando ne incontrano uno all’estero. Gli americani hanno visto per la prima volta il bidet nei bordelli francesi durante la Seconda guerra mondiale e ancora collegano questo sanitario a qualcosa di equivoco.
I pregiudizi sono comuni tra gli abitanti di questi paesi, che a volte considerano il bidet un oggetto strano e anche sporco; ciò fa parte dei tabù legati all’igiene personale. D’altra parte gli abitanti di paesi in cui il bidet è comune si stupiscono ed incontrano difficoltà quando si trovano in paesi in cui questo sanitario è assente.

Immagino comprenderete il motivo per cui ho pubblicato questo articolo,vero?
Ma a parte questo, Boston ,gran bella cittá e così poco americana..
Sveglia dalle 5 del mattino,all’una sarei pronta per tornare a letto per cui il resto della giornata passa nel tentativo di non cadere nella fase rem..
Non so che ora sará quando mi leggerete.. comunque cena del venerdì sera in un ristorante direi orientale, e tra penso un migliaio di proposte del menù, dopo aver cercato qualcosa che assomigliasse vagamente ad un cibo conosciuto, sono riuscita a mangiare del sushi gelato, ma un’ottima anatra contornata da vegetali vari e una coppetta rosa e dolciastra,però buona; in questi momenti non può non venire in mente Alberto Sordi nel film l’americano a Roma,che dopo aver provato a mangiare yogurt e marmellata, conclude”questo lo diamo al gatto, questo al sorcio poi si butta sulla pasta concludento”a maccaroni, mi avete provocato..”

20140523-174419.jpg

20140523-174440.jpg

20140523-174457.jpg

20140523-174511.jpg
Finalmente entro in n negozio di lane..e scopro che non solo costa mediamente 10 dollari al gomitolo, ma anche che è made in Italy!
Molto carina la proprietaria ha voluto il nome del mio blog,e guardandolo dal pc emetteva squittii di piacere..
Comperato un gomitolo di cotone nero per il top di Camilla(10 dollari) ma lungo 197 metri..

20140523-174850.jpg

20140523-174902.jpg

20140523-174921.jpg

20140523-174936.jpg

20140523-174950.jpg
Sabato mattina
Alleluia! Oggi finalmente mi sono svegliata alle 6,30! Forse il jet lag sta passando e non rischierò di finire sotto una macchina alle 2 del pomeriggio in piena fase rem..
Ieri sera dopo la cena..orientale abbiamo fatto un giro attorno ad Harvard, che andrò a visitare la settimana prossima, oggi partiamo oer Cape Cod, passando da Plymouth, che è il posto dove sono arrivati i primi coloni dall’Inghilterra, con la May flower,120 persone e un viaggio durato 66 giorni..

Annunci

Read Full Post »

 

14b-2

Spero per lunedì di farvi vedere la prima parte; questa settimana lezioni, e progetti da dover finire: uno ,un top fuxia lavorato con una lana che credo abbia molti anni, una “eredità” della nonna di Camilla,che ha deciso di attaccare i ferri al chiodo.. perchè ora preferisce ..viaggiare, il top finito, è stato lavato, poi ve lo mostrerò.

Poi invece ho terminato  questo cardigan topdown, con la lana di tutti colori , Knitcol della Adriafil,comperata da Capuano a piazza della Torretta, ma sono i bottoni a fare la differenza:i bottoni che ridono, gentile omaggio di Patrizia  ,   fan del blog  e amica,condividiamo la stessa passione per la maglia:

foto 4(17)Il topdown lo comincio e spesso non so come finirà,le idee vengono durante la lavorazione, praticamente è un capo..anarchico..

foto 3(23)i bordi delle asole e dei bottoni sono stati ripresi alla fine e lavorati  a m rasata con inserimento delle asole a destra e i bottoni a sinistra.

foto 3(26)qui sopra un particolari degli aumenti ,fatti lavorando 2 volte la maglia:una volta al dir e poi al dir ritorto.

foto 2(38)Colletto “rulottato”   a m rasata(8 ferri) e lo stesso per i polsi;  il modello ,il classico topdown.

Ho montato 74m, lavorati 8 ferri a legaccio, poi ho messo i 4 segni e ho iniziato a fare gli aumenti ai lati dei segni: un segno dopo 13m, poi dopo 11, poi dopo 26, dopo 11 e ho finito con le ultime 13m.

ferro succ rov, e ho ripetuto questi 2 ferri per circa 15 cm di lunghezza dello scalfo, prima di dividere il lavoro ; ho messo in attesa le m delle maniche ,lavorando solo sul corpo.;dopo circa 4cm ho aumentato con un aumento intercalare una m ogni 5, dopo circa altri 10 cm ho ancora aumentato 1m ogni 5, e ho lavorato altri 8 cm prima di finire con 3 ferri a legaccio con il verde e i picot:per chiudere a picot:chiudere 5m, rimettere sul ferro di sinistra la maglia di destra e rimontare 2m, chiudetre di nuovo 5m, e rimontarne 2.. fino ad avere chiuso tutte le m.

Ho ripreso la lavorazione delle maniche , e ho lavorato fino a 24 cm circa, diminuendo ai lati del ferro una m ogni 8cm per 3 volte, per terminare con 8 ferri a m rasata con il verde.

foto 1(39)

 

Read Full Post »

barnehagesett_delt

Vi lascio per il week end questo doppio regalo: cardigan -pantaloni e berretto per lui e tunichetta per lei, visto il tempo terrificante che in questo momento abbiamo in Italia, mi sembra carino stare in casa, con il camino acceso (se lo avete, altrimenti potete sempre mettere un dvd_caminetto: su Amazon, qui..

e intanto ve lo offro io:

e lavorare a maglia….

Io abito in collina, in una zona tutta dedicata alla montagna: via Cortina D’ampezzo, Courmayeur ecc, e penso che presto però a causa di tanta acqua scenderemo a ..valle e magari dentro il Tevere, sotto casa mia infatti c’è Ponte Milvio, dove normalmente il Tevere esonda, speriamo che il ponte che ha resistito per oltre 2000 anni, continui a tenere…..
Ps.Ho provato ad uscire di casa..sulla strada che scende a valle,via Misurina un muro è crollato, il tratto di Cassia Antica che porta alla piazza è bloccato, tutti i sotto passi chiusi, fila a passo d’uomo per andare sulla Flaminia o Corso Francia.. Il Tevere è arrivato al ponte.. Ma dove vado..? Sono ritornata a casa..

la foto che segue è del negozio “Pikles” di Oslo(Norvegia) dove vendono la lana , che potete anche acquistare dal sito:http://shop.pickles.no/en/

11103-4711823-shopw-e009e9

Dal sito si compera la lana, e potete anche trovare  tanti modelli free, per tutti.(in inglese o..norvegese).

Per invogliarvi vi offono la spiegazione gratuitamente per una misura e se volete le altre  le dovete comperare.

Bei colori e stile essenziale, scandinavo.

I modelli offerti sono veramente tanti, in lingua originale e in inglese, spiegazione chiara e realizzazioni facili, belli i colori della lana.

In questo modello vi segnalo alcune  tecniche interessanti  :

-aggiungere un nuovo colore lavorando con i ferri circolari senza che formi lo scalino(questa l’ho aggiunta io..)

-lavorare ,sempre con i circolari e contemporaneamente ,i bordi(non avevo mai osato tanto..)

-creare le righe e lav un con un ferro al rovescio

.http://www.pickles.no/melkers-kindergarten-kit/
La spiegazione viene data per la misura 5-6 anni, le   misure: 1-6  e 6-12 mesi; 1-2 e 3-4 anni,si comperano sul sito:  here.
filato
Pickles Extra Fine Merino
colore base del cardigan: 100 (150) 200 (250) 300 g
colore del pantalone: 100 (100) 150 (200) 250 g
giallo: 50 (50) 50 (50) 50 g

ferri
Cardigan:ferri circ  n 3,75 cavo 80cm( servono per riprendere le m dei bordi, che in questo modello sono lavorati assieme, ma volendo potete farli divisi)
pantaloni: pantaloni ferri circ 3 e 3,75 cavo 60cm
berretto: ferri circ  n 3,75 cavo 40cm.

campione
21 m / 32 ferri a m rasata con i ferri più grandi

misure
ampiezza  cardigan:  37cm
lunghezza  cardigan:  42cm
ampiezza pantaloni:   30cm
lunghezza:   66cm

Cardigan
montare 62m sui ferri circ  3,75  e il col principale, si lavora topdown in piano(non in tondo e quindi potete usare i ferri diritti).
ferri 1-5 dir

f 6:
lav rov, aumentando  23 m lungo il ferro
f 7:
Cambiare colore e lavorare rov.

ferri 8-12:
m rasata

f 13:
aumentare 23m lungo il ferro.

f 14:
Cambiare colore e tornare al colore principale:fare un ferro dir.

ferri 15-19:
lav a m rasata

Ripetere i ferri da 16 a 19 per 4 volte in totale,fermandosi dopo il ferro 14  nell’ultima ripetizione.
avrete  246 m.
Lav 12 ferri a m rasata.
Al dir del lav lav in questo modo:
35 dir, mettere le succ 50m in attesa,montare 2 m,lav 76 dir, mettere le succ 50m in attesa,montare 2m,lav 35 dir.

Avremo 150m sul ferro .

lav a m rasata su queste m fino a 40cm.

bordi, faremo contemporaneamente i bordi del fondo con i bordi dei davanti.

mettere un segno  all’inizio  e alla fine del cavo, poi  con ognuna delle punte ai lati del cavo,  riprendere e lav al dir 94m lungo ognuno dei davanti ,tagliare il filo   e cominciare a lav   all’inizio del ferro sul rov del lavoro.
Lav a legaccio,ogni volta  che si lav al dir del lavoro , aumenterete 1m ai lati del segno che avete messo agli angoli prima di riprendere le m dei davanti(4m in totale ad ogni ferro).
Dopo 2 ferri di aumenti, fare le asole, sul davanti destro se femmina sul davanti sinistro se maschio,da sopra quindi:4 dir,*1 gett,2ass,9dir* rip 8 volte in totale. 
lav fino a 2,5 cm di altezza del bordo poi chiudere al rov del lav.

maniche
mettere le m di una manica sui ferri ,montare 2m al sottomanica, lav a m rasata fino a 30cm, poi fare 2 cm di legaccio e chiudere al rov del lav.

BERRETTO

https://i0.wp.com/www.pickles.no/storage/11-barn/klaer/sett/skrollans/delt1.png

Il berretto si lavora in tondo con i ferri circ con il cavo corto, al cambio di colore perchè non si veda lo scalino,( nella foto si nota  infatti) usate questa tecnica: nell’unione alla fine del giro del colore nuovo, sollevate sul ferro di sinistra la m sottostante a quella con il colore nuovo e lavoratela assieme, guardate questo video:


Montare 88m sui ferri circ  3,75 nel colore principale.
lav in tondo

giri 1-5: lav a m rasata(in tondo:tutti i ferri dir)
g 6: cambiare colore e fare un giro rov
Ripetere questi 6 giri 8 volte in totale.

lav 4 giri a m rasata(diritti)

DIMINUZIONI PER LA CALOTTA
*6 diritti, 2 ass al dir*. ripetere fino alla fine del giro.
Cambiare colore e fare un giro rov.

Ripetere  tutto 6 volte in totale ,ad ogni giro di dim lavorate 1m in meno prima delle 2 m assieme,
fino all’ultimo giro in cui lavorerete 2m assieme per tutto il giro.

lav ancora 5 giri diritti poi tagliare il filo e passarlo nelle m rimaste tirare e fissare.

PANTALONI
montare 120m sui ferri 3.
lav a coste 2/2 ,poi 1 cm di coste lav in tondo in questo modo:

*2 dir, 1gett,2ass al rov* per tutto il giro
Continuare a lav a coste  2/2 per 5cm,mettere un segno , all’inizio del giro e dopo 60 m
cambiare con i ferri 3,75  e lav a m rasata.

Arrivati a 25cm , faremo dei ferri accorciati sul dietro per fare in modo che sia più alto.
lav 9 dir,dopo il segno e girare il lavoro, lav 9 rov, dopo il segno  e girare.
Ripetere ed ogni volta lavorate 9m in più al dir e al rov   dopo il segno  dopo aver girato.
farete 3 giri per lato

continuare a lav in tondo.

per il cavallo aumentare 1m ai lati delle due m centrali del davanti e del dietro, ogni 2 giri per 3 volte=132m..
Poi chiudere 4m al centro sia nel davanti che nel dietro = 124 m.
Lavorare ogni parte separatamente =62m per parte.

lav a m rasata  in tondo ogni parte  fino a che la ganba misura 42cm, al giro succ diminuire 12m lungo il ferro,lav a legaccio (un giro dir e un giro rov) per 2,5cm poi chiudere.
lavorare l’altra gamba.

fare un cordoncino 1-cord con il colore principale , della lunghezza necessaria per farlo passare nei foretti della vita.

delt3 TUNICA

http://www.pickles.no/skrollans-kindergarten-kit

Montare  54 (54) 58 (58) 62 m nel colore di base con i ferri  3,75, si lavora topd0wn, in piano(non in tondo quindi) fino alla fine dell’apertura del davanti,alla fine della lavorazione a righr.

lavorare 5 ferri a legaccio
ferro 6 rov, e aumentare 23 m lungo il ferro.
Gli aumenti si fanno INTERCALARI( si solleva il filo in bassotra 2 m, si mette sul ferro di sin e lo si lavora al dir  ritorto, cioè da sotto)
f 7:cambiare colore e lav rov sul diritto del lavoro.
ferri 8-12: a m rasata.
f 13: òav dir aumentando 23 m lungo il ferro.
f 14: cambiare colore
lav rov sul dir del lav.
ferri 15-19: a m rasata.
Ripetere i ferri  6-19 per 4 volte in tutto..

nell’ultima ripetizione finire dopo il ferro 14 = 246 m.

Continuare lavorando in tondo a m rasata e montare 6 nuove m (facendo un diritto ritorto, oppure cercare : you tube cast on  backward loop) tra la prima e l’ultima m  del giro, queste 6m saranno al centro del dietro,mettere un segno al centro di queste 6m=252m.
Lav 11 giri diritti(a m rasata se lav con i ferri diritti) più o meno a seconda di quante righe avete fatto nello sprone.

Seperare le maniche dal corpo al giro succ in questo modo:
38 dir,mettere le succ 50m in attesa per la prima manica,aggiungere 2m al sottomanica(prima di lavorare il dietro e sempre con il sistema del gettato ritirto),76 dir per il dietro, mettere in attesa le succ 50m per la seconda manica, montare 2m, lav 38 dir per l’altro davant=156m

mettere un segno al sottomanica in mezzo alle 2m nuove che avete aggiunto.
Lav a m rasata in tondo e dopo 5,5 cm e ogni 5,5 cm,aumentare ai lati della  m prima e dopo il  segno, 1 m per 6 volte , facendo un aumento intercalare=168m.

Lav a legaccio per il bordo per 4 cm poi chiudere.(al rov del lavoro lavorando diritto).
MANICHE
Trasferire le m sui ferri a doppie punte o ferri circ corti(o ferri diritti se proprio avete in odio i cicolari e in questo caso montate alla fine dei 2 ferri succ 2m nuove)riprendere 4m da quelle aggiunte al sottomanica e mettere un segno al centro di queste 4 m=52m.
lav a m rasata in tondo fino a 22,5 cm,lav 4 cm a legaccio poi chiudere.

BORDI DAVANTI
Al dir del lavoro riprendere da ciascuno dei davanti 42m,lav a legaccio  e sul bordo a destra fate le asole  dopo circa 2cm di legaccio e lav in questo modo:

6 dir, 1 gettato, 2 ass,7 dir* rip fino alla fine del ferro, poi terminate il bordo lav a legaccio fino a 4 cm.

fate l’altro bordo allo stesso modo senza asole.

Read Full Post »

l32216ba

..non è un topdown, ma potrebbe..diventarlo, ho voluto pubblicare questo cardigan, con le maniche raglan e foretti come decorazione (se fosse topdown sarebbero gli aumenti dei raglan), perchè la spiegazione va dalla xs(extra small) alla 3x(3 volte large!) quindi veramente per tutte; conservatela  con cura   vi potrà servire come riferimento per tanti lavori.

A me piacerebbe ovviamente farlo topdown, cioè cominciando la lavorazione dal collo e lavorarlo tutto assieme fino in fondo, con le sole cuciture dei sottomanica(o nemmeno quelle se  si usano i ferri circolari con il cavo corto o i ferri a doppie pnte); per farlo bisogna cominciare..dalla fine, cioè dal n di m che si riprendono attorno allo scollo, e si faranno aumenti ai raglan fino ad arrivare al n di m della fine delle varie parti… ma vi lascio a divertirvi da sole…

 Buon lavoro!

misure: XS, Small, Medium, Large, 1X, 2X, 3X

MISURE DEL CAPO FINITO

circ busto  :89 (96.5, 106.5, 114.5, 129.5, 137, 147.5) cm
lunghezza : 52 (54.5, 57.5, 58.5, 61, 62, 63.5) cm

FERRI  4 e 5

campione  18m per 24 ferri con ferri 5 a m rasata.

quanta lana: da 7 a 16 gomitoli da 50 grammi, di filato

si lavora in 5 parti: 2 davanti ,dietro e maniche e poi si cuce.

Per il bordo dello scollo e dei davanti,  si riprendono le m dopo aver cucito i raglan

coste 2/2:ferro 1-2 diritti, 2 rovesci

ferro 2- lavorare le m come si presentano

m rasata

ferro 1 al dir

ferro 2 al rovescio

gettato-è un aumento, si fa passare il filo di lavorazione attorno alla punta del ferro di destra creando così una nuova maglia, nel ferro seguente verrà lavorato come indicato

2m assieme al diritto ritorte-è una diminuzione di 1 m, si lavorano due m prendendole assieme al diritto, ma dalla parte dietro( su you tube:you tube k2togtbl)

DIETRO
Con i ferri 4 montare 78 (86, 94, 102, 114, 122, 130)maglie  e lav a coste 2/2 per 5cm,cambiare con i ferri 5 e proseguire a  m rasata fino a 33cm.

RAGLAN
chiudere
4 (4, 5, 5, 5, 6, 6) m all’inizio dei succ 2 ferri= 70 (78, 84, 92, 104, 110, 118) m
f 3  : 1dir,lavorare 2m assieme  al dir,1dir,1gettato,1dir,2ass al dir,dir fino alle ultime 7m:2ass al dir ritorte,1dir,1gett,1dir,2ass al dir rit,1dir:
f 4  rov
Rip gli ultimi 2 ferri per altre  6 (11, 11, 15, 22, 26, 33) volte,=56 (54, 60, 60, 58, 56, 50)m.

MISURE XS (S, M, L, 1X, 2X)SOLTANTO
f succ dir del lav:
1dir,2ass al dir,1dir,1gett,dir fino alle ultime 4m: 1gett,1dir,2ass rit,1dir.
f succ rov.
f succ: rip il ferro 3 (quello delle diminuzioni)= 54 (52, 58, 58, 56, 54) m.
f succ rov.
Rip gli ultimi 4 ferri altre  6 (5, 6, 5, 3, 2) volte=42 (42, 46, 48, 50, 50)m.

PER TUTTE LE MISURE
Lav a m rasata altri 2 ferri= 42 (42, 46, 48, 50, 50, 50)m
chiudere

DAVANTI SINISTRO
Con i ferri 4 montare  35 (39, 43, 47, 55, 59, 63) m.
f 1 (dir del lav): lav a coste 2/2 e finire con 1 dir
f 2: 1dir, lav le m  come si presentano.
Ripetere questi 2 ferri per  5cm poi cont con i ferri 5  e proseguire a m rasata ma con la prima m sempre al diritto fino a 33 cm.
RAGLAN
F1 (Dir del lav):
chiudere 4 (4, 5, 5, 5, 6, 6) m ,dir fino alla fine= 30 (34, 37, 41, 49, 52, 56)m.

f 3  : 1dir,lavorare 2m assieme  al dir,1dir,1gettato,1dir,2ass al dir,dir fino alle ultime 7m:2ass al dir ritorte,1dir,1gett,1dir,2ass al dir rit,1dir:
f 4  rov
Rip gli ultimi 2 ferri per altre  6 (11, 11, 15, 22, 26, 33) volte,=56 (54, 60, 60, 58, 56, 50)m.
F 4: 1dir, rov fino alla fine.
Rip gli ultimi 2 ferri altre  6 (11, 11, 15, 22, 26, 30) volte=24 (23, 26, 26, 27, 26, 26)m.

misure XS (S, M, L, 1X, 2X) soltanto
f succ (dir del lav):
1dir,2ass,1dir,1gett,dir fino alla fine.
f succ:1dir,rov fino alla fine
f succ: rip il f 3 di dim= 23 (22, 25, 25, 26, 25)m.
f succ: 1dir,rov fino alla fine.
Ripetere gli ultimi 4 ferri altre 4 (3, 4, 3, 1, 0) volte=19 (19, 21, 22, 25, 25)m.
f succ: 1dir,2ass,1dir,1gett,dir fino alla fine.
f succ: 1dir, rov fino alla fine.
f succ: rip il f 3 di dim= 18 (18, 20, 21, 24, 24) m.
SCOLLO
f succ(rov del lav):
chiudere 11 (11, 12, 13, 15, 15) m, rov fino alla fine=7 (7, 8, 8, 9, 9)m.
f s: 1dir,2ass,1dir,1gett,dir fino alla fine= 7 (7, 8, 8, 9, 9) m.
f s: chiudere 2m,rov fino alla fine= 5 (5, 6, 6, 7, 7) m.
f s: 1dir,2ass,dir fino alla fine= 4 (4, 5, 5, 6, 6) m
f s: chiudere  2 (2, 2, 2, 3, 3)m,rov fino alla fine= 2 (2, 3, 3, 3, 3)m.
f s: dir.
f s: rov.
chiudere

misura 3X soltanto
f succ (dir del lav):
rip il f 3 di dim= 25 m.
scollo f succ rov del lav: chiudere 16m, rov fino alla fine=9m.
f succ:rip il f 3 di dim= 8 m.
f s: chiudere 2m,rov fino alla fine= 6 m.
f s: 1dir,1gett,1dir,2ass,1dir.
f s: chiudere 3m,rov fino alla fine= 3 m
f s: dir.
f s: rov.
chiudere

DAVANTI DESTRO
Con i ferri 4 montare  35 (39, 43, 47, 55, 59, 63) m.
f1 (dir del lav): 1dir, 2dir,2rov fino alla fine.
f2:lav le m come si presentano e finire con 1 dir,rip questi 2 ferri per 5 cm, poi proseguire a m rasata con  ferri 5 e lavorando sempre al dir la prima m dei ferri sul rov del lav. lav fino a 33 cm.

RAGLAN
f 1 (rov del lav):
chiudere 4 (4, 5, 5, 5, 6, 6) m, rov fino alla fine
rip gli ultimi 2 ferri altre  6 (11, 11, 15, 22, 26, 31)volte=24 (23, 26, 26, 27, 26, 25) m.

misure XS (S, M, L, 1X, 2X) soltanto
f succ (dir del lav):
dir fino alle ultime 5m:1dir,1gett,1dir,2ass al dir rit,1dir.
fs: rov e finire con 1 dir..
fs: rip il f 2 di dim= 23 (22, 25, 25, 26, 25) m.
fs: rov e finire con 1 dir.  .
Rip gli ultimi 4 ferri per altre 5 (4, 5, 4, 2, 1) volte= 18 (18, 20, 21, 24, 24) m.
SCOLLO
FERRO SUCC (dir del lav):
chiudere 11 (11, 12, 13, 15, 15) m, dir fino alle ultime 5m:1dir,1gett,1dir,2ass rit,1dir= 7 (7, 8, 8, 9, 9) m.
fs: rov, e finire con 1 dir.
fs: chiudere 2m,dir fino alle ultime 4m:1dir,2ass al dir rit,1dir= 4 (4, 5, 5, 6, 6)m.
fs: rov, e finire con 1 dir.
fs: chiudere 2 (2, 2, 2, 3, 3) m, dir fino alla fine= 2 (2, 3, 3, 3, 3)m.
f succ rov e chiudere

misura 3X soltanto
SCOLLO
ferro succ (dir del lav):
chiudere 16 m,dir fino alle ultime 7m:2ass al dir rit,1dir,1gett,1dir,2ass al dir rit,1dir=8m.
fs: rov, e finore con 1 dir.
fs: chiudere 2m,1dir,1gett,1dir,2ass al dir rit,1dir=6m.
fs: rov e finire con 1 dir.
fs:chiudere 3m dir fino alla fine

f succ rov e chiudere.MANICHE
Con i ferri 4 montare  48 (48, 52, 52, 52, 56, 56) m e lav acoste 2/2 per 4cm,poi con i ferri 5 lav 2 ferri a m rasata.
aumenti:
3dir, lav 2 volte la m succ, diritto fino alle ultime 5m lav 2 v la m succ, 4dir=
50 (50, 54, 54, 54, 58, 58) m.
lav   5 ferri a m rasata
Rip gli ultimi 6 ferri altre  7 (8, 7, 8, 10, 9, 12) volte=64 (66, 68, 70, 74, 76, 82)m.Ripetere il ferro di aumenti= 66 (68, 70, 72, 76, 78, 84)m.
Continuare a m rasata fino a 33 (33, 33, 35.5, 35.5, 35.5, 37) cm. totali.  Raglans
ferri 1 e 2:
chiudere 4 (4, 5, 5, 5, 6, 6) m, allìinizio dei due ferri succ= 58 (60, 60, 62, 66, 66, 72) m.
f 3 (diminuzioni): 1dir,2ass,1dir,1gett,1dir,2ass,dir fino alle ultime 7m:2as rit,1dir,1gett,1dir,2ass rit,1dir=56 (58, 58, 60, 64, 64, 70) m.
f 4: rov.
Rip gli ultimi 2 ferri altre  20 (19, 17, 13, 14, 12, 17) volte=16 (20, 24, 34, 36, 40, 36) m

misure S (M, L, 1X, 2X, 3X) soltanto
f succ (dir del lav):
1dir,2ass,1dir,1gett,dir fino alle ultime 4m:1gett,1dir,2ass rit,1dir.
f succ; rov.
fs: Rip il f 3 di dim= 18 (22, 32, 34, 38, 34) m.
f succ rov..
rip gli ultimi 4 ferri altre 1 (3, 6, 7, 9, 7) volte= 16 (16, 20, 20, 20, 20)m.

per tutte le misure
lav a m rasata altri 2 ferri= 16 (16,16, 20, 20, 20, 20)m
chiudereFINITURE
Cucire i raglan
BORDO DEL COLLO
Al dir del lavoro con i ferri 4,riprendere e lav al dir,16m(16, 16, 17, 20, 20, 20) dalla parte del davanti destro fino al raglan,  14m (14, 14, 18, 18, 18, 18) dalla manica, 40m (40, 44, 46, 48, 48, 48) dal dietro, e le restanti m.= 100 (100, 104, 116, 124, 124, 124)m
f 1 (rov del lav): 1dir,2rov *2dir,2rov* rip e finire con 1 dir.
f2: 3dir,2rov *2dir,2rov * rip e finire con 3 dir..
cont cosìfino a 2,5cm poi chiudere lavorando le m come si presentanoBORDO DEI BOTTONI
Al dir del lav e i ferri 4 riprendere e lav al dir dal davanti sinistro 124 (128, 132, 136, 140, 144, 144) m
f 1 (rov del lav): 1dir,2rov,*2dir,2rov* rip e finire con 1 dir.
f 2: 3dir, *2dir,2rov * trip e finire con 3 dir.
f 3-10: rip gli ultimi 2 ferri 4 volte
f 11: Rip il ferro 1.
Chiudere
Mettere  un segno lungo il bordo per 7 bttoni ,il priomo a  2, 5  cm sotto lo scollo,  l’ultimo a 2,5cm dalla fine e gli altri 5 a uguale distanza tra loro.
BORDO DELLE ASOLE
Al dir del lav riprendere e lav al dir lungo l bordo del davanti destro  e i ferri 4, 124 (128, 132, 136, 140, 144, 144) m
f 1 (rov del lav): 1dir,2rov,*2dir,2rov* rip e finire con 1 dir.
f 2: 3dir,2rov, *2dir,2rov* rip e finire con 3 dir.
ferri 3 e 4 rip i ferri 1 e 2
ferro 5 rip il ferro 1
f6 (asole): rip il f  2, lavorando un’asola (2as al dir,1gett) in corrispondenza del segno messo sull’altro lato.
ferri 7-11: rip i ferri 1-5 poi chiudere
Cucire i lati e le maniche ,i bottoni e nascondere i fili

Read Full Post »

Knit123-LilTotshttps://i2.wp.com/d19rrbfgqc8cnd.cloudfront.net/assets/files/styles/pattern-main-image/public/pattern-files/images/main/liltots-top-down-cardigan.jpg

Ringrazio tutte le lettrici per gli auguri, che contraccambio in previsione del Natale prossimo, gli sposini sono nel frattempo già tornati a Londra, torneranno a Roma per Natale, partiranno per la luna di miele subito dopo, ritorneranno a Londra, poi di nuovo a Roma per i loro rispettivi compleanni a febbraio per poi ripartire per Boston dove li aspetta la nuova vita,….! che fatica!

Ma ora ritorniamo ai nostri lavoretti..per chi già sa lavorare i topdown, un modo diverso di farlo

B-LTOT-TopDownCardigan-ENG

B-LTOT-TopDownCardigan-FR

MISURE
6 (12-18-24) mesi
circonferenza torace:43 (45.5-48-53.5) cm]
circ capo finito:51 (56-58.5-63.5) cm]
COSA SERVE
Bernat® Li’l Tots™ (100 g  173 m
Ferri n 5  ,se circolari cavo lungo 60cm.

campione:16 m e 30 ferri=10cm
SI LAVORA COMINCIANDO DAL COLLO

Dopo la prima asola, le altre si faranno a distanza di 7.5 (7.5-9-9.5) cm dalla prima.
Montare 51 (51-51-55) m. e lav a legaccio per 3 ferri.il primo ferro è sul rov del lav.
f succ(dir del lav) (asola):2dir, 1 gettato,2ssieme al dir,finire  il ferro(se è una bambina, altrimenti per un maschio lavorate dir fino alle ultime 5m: 2 ass al dir,1 gettato 2 dir)
f succ diritto.
Continuare lavorando in questo modo:

f succ:10dir(10-10-11). 1aumento intercalare,mettere un segno sulla m aumentata,

9dir,1aum int,mettere un s sulla m aumentata

13dir(13-13-15),1 aum int,mettere un segno sulla m aumentata,

9dir,1aum int, mettere un s sulla m aumentata

10dir (10-10-11)= 55 (55-55-59)m. 4 m aumentate
ferro 2 e tutti i ferri pari:diritto

ferro 3:(dir fino alla m con il segno,1gettato,1dir,1gett)rip 4 volte ,dir fino alla fine del ferro.
Rip gli ultimi 2 ferri altre 11 volte,  ricordando di fare le asole= 151 (151-151-155) m
PER LE MISURE 12, 18 e 24 mesi soltanto:lav 3 ferri diritti.
f succ: (dir fino alla m segnata, 1 gett,1 dir,1 gett)rip 4 volte.
dir fino al fine del ferro
Rip gli ultimi 4 ferri per altre (0-1-2) volte= (159-167-
179) m.
Per tutte le altre misure, lav 1 ferro diritto tagliare il filo.:
Divisione per le maniche dietro e davanti:

trasferire le prime 23 (24-25-26) m del davanti sinistro su un ferro in attesa(io uso i ferri circ per mettere in attesa le m),lav al dir le succesive 33 (35-36-39) m per la manica sinistra, trasferire su un altro ferro le succ 39 (41-45-49) m del dietro, con un secondo gomitolo lav al dir le succ 33 (35-36-39) m della manica destra,trasferire in attesa le succ  23 (24-25-26) m del davanti destro.

lav assieme con i due gomitoli e a legaccio le due maniche ,diminuendo 1m ai lati dell’undicesimo ferro, e poi ogni 10 ferri(12-10-12) fino a che resteranno  27 (27-28-31) m.
Cont a lav fino a che le maniche misureranno 16.5 (19-21.5-24) cm,finendo al dir del lavoro,chiudere le m al f succ sempre lavorando diritto.
CORPO: Al dir del lavoro,lav 23dir (24-25-26) del davanti sinistro,39dir (41-45-49) del dietro e 23 dir (24-25-26)del davanti destro=85 (89-95-101)m.
Cont a legaccio fino a 15 (18-21.5-24) cmdalla divisione .
Cucire i sottomanica attaccare i bottoni.

***************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************

Read Full Post »

..ultimi giorni per preparare l’albero e il presepe..ed entrare così in piena atmosfera natalizia!

Con i bambini ripassiamo il “tu scendi dalle stelle” che dovranno cantare davanti alla porta per fare entrare Babbo Natale, ( Tommaso travestito che i più grandi oramai hanno riconosciuto,)  in un bel miscuglio di  sacro e profano..

Per me quest’anno  ci sarà ,in un certo senso, un doppio Natale, infatti sabato 14 dicembre il   più piccolo dei mie 3 figli,Tommaso ,convola a nozze con la sua Camilla..sono mesi che ci si prepara all’evento, ma più di me senz’altro ha avuto il suo da fare la famiglia della sposa…

Questa la chiesa, dei santi Nereo e Achilleo,

In questo luogo sorse, nei primi secoli dell’era cristiana (prima del 330 d.C.), una chiesa denominata ad fasciolas o fasciolae e dedicata al culto di San Pietro martire.

Una tradizione riferisce infatti che l’Apostolo Pietro, fuggendo dal carcere Mamertino, in questo luogo perdette la benda (appunto fasciola) che copriva le ferite prodotte al piede dai ceppi della prigionia. Secondo la tradizione, basata sugli apocrifi Acta Petri, Pietro incontrerà Gesù sulla via Appia, a breve distanza da questa chiesa, nei pressi delle attuali Catacombe di S. Callisto. Alla sua domanda: “Signore dove vai?” (Domine quo vadis?), il Signore risponde: «A Roma per essere crocifisso di nuovo». E Pietro comprende di esser chiamato a dare la sua vita a Roma come il Maestro.

Un’altra tradizione colloca l’episodio nel trasferimento di S. Pietro dal carcere al luogo del martirio nel 67 d.C.

Ai tempi di S. Gregorio Magno (590-604), la Chiesa fu dedicata ai Santi martiri Nereo ed Achilleo, ma mantenne nel nome il “Titulus fascicolar”. Il luogo di costruzione era paludoso e malsano tanto che, sotto il pontificato dì Leone III (814), la vecchia chiesa era ormai completamente diroccata e affondata nel terreno.

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/b9/Eglise_Santi_Nereo_e_Achilleo_int%C3%A9rieur.JPG/800px-Eglise_Santi_Nereo_e_Achilleo_int%C3%A9rieur.JPG

Papa Leone III decise di abbattere la vecchia chiesa e farne costruire una nuova di maggior decoro e bellezza in una zona più stabile nei pressi . Di questo periodo, resta oggi il mosaico dell’arco trionfale, che ancora si può ammirare.

Dopo un secondo periodo di abbandono, Papa Sisto IV (1471-1484), per il Giubileo del 1475, la restaurò ridimensionandola ed apportando alcune modifiche strutturali, come l’adozione dei pilastri in muratura al posto delle colonne. Di nuovo seguì un periodo di degrado fino alla vigilia del Giubileo del 1600.

Il Card. Cesare Baronio, della Congregazione dell’Oratorio di Roma, fece istanza al Papa per averne il titolo cardinalizio con il proposito di riportarla a nuovo splendore. Con un breve di Papa Clemente VIII del 29 giugno 1597, la chiesa venne assegnata in perpetuo alla Congregazione dell’Oratorio. E’ questa la data che segna la nuova storia della Basilica. Il Cardinal Baronio profuse un grande impegno, portando a termine intensi lavori di ristrutturazione e di abbellimento, tra i quali il ciclo di affreschi che decorano tutte le pareti della chiesa. I risultati di quest’opera sono ancora oggi sotto i nostri occhi.

Flavia le più piccola di casa farà la damigella, e i fratelli e cugini l’accompagneranno; ho contribuito facendo  un coprispalle bianco per la sposa e uno rosso scuro per la damigella, :

foto 1(7)foto 3(4)Qui Flavia durante una prova,   detesta provare e farsi riprendere, e devo confessare che per convincerla  ricorro alla più bieca corruzione(cioccolata, mezz’ora di giochi sull’ipad..)

foto 2(8)

foto(519)

foto(520)

..quello della sposa..non si mostra prima delle nozze..

SPIEGAZIONE DEL COPRISALLE

Misura 4 anni

tecniche:

aumento lavorando 2 volte 1m:

aggiungere 1m lungo il ferro montandola a nuovo:

riprendere le m e lavorarle al dir:

chiusura delle m a picot:

SEGNAPUNTI:

https://i2.wp.com/theknitter.themakingspot.com/sites/theknitter.themakingspot.com/files/inline_images/knit_in_the_round_step3.jpg

io uso dei cappietti fatti con lana di copore diverso, non essendo rigidi non disturbano durante la lavorazione.

Il bolerino di Flavia, misura 4 anni,un topdown semplicissimo, un cardigan con solo 2m per i davanti, con le m riprese alla fine tutt’attorno per creare un bordo-collo ; l’ho lavorato con ferri 4,sono bastati 2 gomitoli da 50 gr,

Ho montato 62m, ho lavorato il primo ferro al rovescio, mettendo 4 segnapunti,per dividere i davanti dalle maniche e dal dietro:

quindi i segnapunti li ho inseriti: 1 dopo 2m, un altro dopo dopo 12m, poi dopo 34,  e infine l’ultimo dopo le 12m dell’altra m e prima delle 2 del davanti.

ferro successivo al diritto del lav:ho lavorato 2 volte la m prima e la m dopo ogni segnapunto, avremo così aumentato 8 m in questo ferro=70m

f succ: rov

Ripetere questi 2 ultimi ferri per altre 16 volte,  alla fine degli aumenti avremo 198m.

Dovreste essere arrivati ad una lunghezza dello scalfo di 15cm, se così non fosse, lavorate un altro ferro di aumenti.

Al successivo ferro sul dir del lavoro, lavorate diritto fino al primo segno, mettete in attesa(io uso per mettere in attesa le m ,un ferro circolare) le m fino al secondo segno(quelle della manica), lavorate al dir fino  al terzo segno(il dietro) mettete in attesa le m fino all’ultimo segno(altra manica) lavorate quindi le ultime m del davanti.

Al ferro succ, rovescio, lavorate il davanti, montate 4m , lavorate il dietro, montate 4 m, lavorate il davanti.(per montare le m seguite la spiegazione del video)

Proseguite quindi a m rasata su tutte le m per 15cm, dalla divisione delle maniche dal corpo, finendo ad un ferro diritto, lavorate ancora 6 (oppure 8) ferri diritti,poi sul rovescio del lavoro, chiudete le m a picot:chiudere 3m, riportare sul ferro di sinistra la m rimasta a destra, aggiungere 2m, chiudere 5m, riportare a sinistra la m rimasta a destra, aggiungere 2m, chiudere 5m, ripetere fino ad avere chiuso tutte le m.(guardate il video all’inizio della spiegazione).

Ritornare a lavorare le maniche,montare alla fine dei primi 2 ferri, 2m(ho aggiunto 4m al sottomanica quindi   aggiungo 2m anche ai lati delle maniche), lavorare a m rasata per 15 cm , poi i 6/8 ferri a legaccio e ho chiuso a picot.

Per creare un secondo bordo alla manica, sul rov del lavoro, ho ripreso le m sul primo ferro di legaccio, ho proseguito a m rasata fino al picot del bordo fatto in precedenza, ho lavorato 6/8 ferri di legaccio, quindi ho chiuso a picot sul rov del lavoro.

Se volete una manica ancora più ricca potete aggiungere un terzo bordo.

Ripetere per l’altra manica.

Ora faremo il bordo dei davanti e attorno allo scollo:al diritto del lavoro iniziando dal basso del davanti destro, ho ripreso lungo la parte diritta del davanti, 3m ogni 4 ferri(riprendo 3m, poi ne salto una ) poi una m ogni ferro nella parte sopra la manica e lungo il dietro, lo stesso dall’altra parte fino al fondo del davanti sinistro; dovete riprendere lo stesso n di m per ogni davanti e per ogni manica, per cui dopo averle riprese dal davanti destro e dalla spalla destra, contatele.(per riprendere le m guardate il video)

Lavorate a m rasata per 5 cm, poi chiudete tutte le m.

Il bordo si arrotolerà naturalmente.

A matrimonio avvenuto, vi sommergerò di foto, soprattutto dei bambini!!.

Read Full Post »

20131016-091914.jpg

Una bella e giovane signora, che venendo da Caserta alle mie lezioni,in breve ha raggiunto degli ottimi risultati!
E Rosanna, ha anche due figli e un lavoro..

20131016-092139.jpg

20131016-092221.jpg

Quello in alto è “Caramel”e l’altro un cardigan che ho fatto per Flava recentemente.
E brava Rosanna!

20131016-093440.jpg

20131016-093522.jpg

20131016-093540.jpg

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: