Annunci
Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘coprispalle’

Una lettrice mi chiede un modello di “liseuse” per la nuora che deve partorire, ho cercato nel web e ho trovato che la moderna “liseuse” altro non è che un coprispalle:

 

 

blog_tricot_015un rettangolo lavorato con una lana morbida e ferri di 2 n più grossi di quelli indicati.

fate un campione lavorando a coste e poi montate tante m quanto volete che sia lungo (da manica a manica)

Si lavora a coste 2/2 , poi si ripiega a metà nel senso della,lunghezza e  si chiudono i primi 18cm ai lati.

trovate una spiegazione dettagliata qui sotto:

l20104a

Lion Brand

ferri 3,75  circolari con il cavo lungo 100 cm.

punti
coste 1/1(1 dir, 1 rov) su un n dispari di m.

NOTES:

1. si lavora come un rettangol quindi piegato e cucito.
2. si usano i ferri circolari per contenere l’elevato n di m. per cui si lavora sui ferri circ ma in avanti e indietro come sui ferri dir.

le misure del disegno sono in inch,1inch=2,5cm

spiegazione
montare 216 m.
lav a coste 1/1 per 6,5cm, cambiare e lav a m rasata fino a 59,5cm.

Riprendere a lav a coste 1/1  fino a 66 cm in totale.

Chiudere le m.

FINITURE
Piegare a metà (nel senso della lunghezza) unendo il ferro di montaggio al ferro di chiusura(misurerà 33 cm di altezza per 01,5 di lunghezza)

mettere un segno dopo i primi 18 cm da entrambi i lati, e cucire.

nascondere i fili.

Annunci

Read Full Post »

Completo sciccosissimo: la canotta senza maniche e lo scialle-coprispalle a bordi traforati, con questi bellissimi colori da bosco in autunno..

Canotta ,il coprispalle adatti anche a misure … anche   BB(big is beatiful)!

tempest_lg

tempest_D_lg

https://i2.wp.com/archive.berroco.com/images/exclusives/nz/tempest/tempest.gif

http://archive.berroco.com/exclusives/tempest/tempest.html

CANOTTA:

misure del capo finito:

Busto – 82,5cm(87,5-97,5-107,5-117,5)

Lunghezza – 50cm(50-52-52,5-54)

COPRISPALLE:

ampiezza da un lato all’altro:140cm(150)

altezza:45cm compreso il bordo.

cosa serve

6(7-7-8-9) gomitoli BERROCO SOFTWIST (50 grs), #9405 Haricot per la canotta

17(18) gomitoli BERROCO SOFTWIST (50 grs), #9437 Cycle per il coprispalle

ferri diritti n 4 e 5

ferri circ n 4 cavo lungo 80cm.servono per riprendere le m attorno al collo e agli scalfi per fare i bordi, ma se cucite solo una spalla potete riprendere le m del collo con i ferri diritti, poi chiudete la spalla , riprendete le m attorno agli scalfi per fare i bordi, poi chiudete i fianchi.

segnapunto

campione

20 m per 28 ferri=10cm con i ferri 5.

25 m per 10cm a p porcospino e ferri 5.

CANOTTA

DIETRO

Con i ferri 4 montare 73(79-89-99-109) m e lav a coste 1/1 per 2,5cm, cambiare con i ferri 5 e lav a m rasata fino a 12cm, aumentare 1m ai lati del ferro  poi altre 4 volte ogni 5 cm=.

83(89-99-109-119) mContinuare a lav fino a 32,5cm.

SCALFI:  CHIUDERE 5(6-6-7-7) m allinizio dei succ 2 ferri= 73(77-87-95-105) m.Diminuire 1m ai lati del ferro ad OGNI FERRO,per  4(4-8-6-12) volte, quindi ogni 2 ferri(ad ogni ferro dir) per  3(5-4-7-4) volte.ALLO STESSO TEMPO, quando gli scalfi misurano circa 2,5cm(2,5-4-5-7)(prima di aver terminato le diminuzioni degli scalfi) e ci sono 63(67-69-75-75) m sul ferro,finendo al rov del lav, fare lo scollo:.

SCOLLO-F succ(dir del lav).:  continuando a fare le dim per gli scalfi lav  21(23-24-27-27) m, prendere un altro gomitolo e chiudere le 21m centrali, terminare il ferro.

lavorando le 2 parti separatamente  cont a fare le di degli scalfi e ALLO STESSO TEMPO chiudere 2m ai lati delle m centrali,per 4 volte,poi 1m ogni 2 ferri(ai ferri sul dir del lav) per 5 volte.

Terminate le dim,lavorare ancora sulle 6(6-8-11-13) m di ogni parte fino a che lo scalfo misura 17,5cm(19-20-22) finendo al rov del lav.

Chiudere le m.

Lavorare il davanti come il dietro

FINITURE

Fre la cucitura delle spalle

bordo del collo:al dir del lavoro riprendere e lavorare al dir niziando dalla spalla sinistra 230(230-240-250-260) sm attorno allo scollo,lav 4 ferri a coste 1/1 ,poi chiudere lavorando a coste.Fare le cuciture ai fianchi.

BORDI DEGLI SCALFI:  Al die del lav e ferri 4,riprendere e lav al dir 121(121-125-129-133) attorno allo scalfo, lav a coste 171  per 4 ferri e chiudere al rov del lavoro lavorando a costests around entire armhole edge.  Beg with Row 2, work in ribbing same as back for 4 rows, end on RS.  Bind off in ribbing.  Sew side and armband seams.

 COPRISPALLE

Si tratta di lavorare 2 parti che andranno cucite assieme , poi si riprenderanno le m tutto attorno per fare il bordo a coste, oppure lavorate un bordo e poi cucitelo(in questo caso montate le m che corrispondono a 15cm, e lavorate 2 ferri diritti e due ferri rov , fino alla lunghezza che vi serve, puntate con degli spilli mano mano che cucite, no deve risultare nè troppo lungo nè troppo tirato).

punto porcospino (Multiplo di 12 m + 4)

ferro 1:  2dir*1gett,2ass al dir, * rip fino alle ultime 2m:2dir.

ferro 2:  2dir, rov e finire con 2 dir.

ferro 3:  dir.

f 4:  come i ferro 2.

f 5:  2dir,*1acc doppi(pass 1m lav 2 m ass, acc)4dir,1gett,1dir,1gett,4dir*rip e finire con 2 dir.

ferri 6 e 7:  2dir,*3m ass al rov,4rov,1gett,1rov,1gett,4rov*rip e finire con 2dir.

f 8:  come il ferro 5.

f 9:  come il ferro  6.

Rip questi  ferri .

Note:  A causa del n dispari di ferri, i ferri che erano al dir del lav,ad una ripetizione,saranno al rov del lav in quella successiva.

LATO SINISTRO

Con i ferri 5 ,montare 148m e lav il punto PORCOSPINO  per 15cm finendo al rov del lav.

f succ (dir del lav):  lav diritto ,diminuendo 28 m lungo il ferro=128m.

lav 2 ferri dir ,1 ferro rov,4 ferri dir.finendo al rov del lav.Lav ancora a m rasata fino a 70cm(75) dall’inizio finendo al rov del lav.

Lasciare le m in attesa.

Lavorare un’altra parte(sarà il lato destro del coprispalle)allo stesso modo.

FINITURE

Tenendo i due ferri con le m in attesa paralleli ,con le punte dei ferri verso ds, unire le due parti a p maglia(o chiuderle con un terzo ferro, oppure chiudere le m e cucire)

Piegare lo scialle a metà lungo la piegatura mostrata nello schema,cucire i bordi laterali del punto porcospino per 15cm.

BORDI

AL dir del lavoro con i ferri circ  e iniziando da una cucitura  riprendere e lav al dir  532m(580) tutto attorno al coprispalle e lav a coste 2/2 per 15 cm,chiudere lavorando a coste

Oppure riprendete e lavorate prima una parte e poi l’altra.

Se non volete lav con i circ, monta e il n di maglie indicato, lav a coste e poi cucite.

Read Full Post »

IL COPRISPALLE PER CAMILLA

foto-213

foto-111

foto(524)

Si lavora cominciando dall’alto.

La spiegazione è per una misura 42, se lo voleete più grande montate 4m in più per il dietro, 2 m in più per le maniche, e lavorate + ferri di aumenti per i raglan.

Per una misura 42  ho montato 58m con ferri 4,5,la lana è alpaca, per cui risulta piuttosto morbida.

ferro1(rov del lavoro) :lav rov mettendo 4 segnapunto: 1 dopo le prime 2m ,1 dopo 10m, 1 dopo 34 m,e l’ultimo dopo 10m . e terminare a rovescio le ultime 2m.

ferro 2(dir del lavoro):”lav dir fino a 1 m prima del segno, lavorare 2 volte questa m, passare il segno a destra, lav 2 volte la m succ”, ripetere e finire il ferro lavorando diritto.=8 aumenti a ferro.( in pratica lavorate un ferro diritto aumentando 1 m prima e dopo ogni segno)

ferro 3: lavorare  rovescio, spostando i segnapunti quando si incontrano.

Ho ripetuto i ferri 2 e 3  per 22 volte, (oppure potete continuare fino alla lunghezza che desiderate, )misurate la lunghezza dell scalfo(  deve essere almeno di 20cm ) e anche la larghezza della schiena dalla fine di uno scalfo all’altro.

Se la lunghezza dello scalfo andasse bene ma vi sembrasse che non fosse abbastanza larga la schiena, al primo ferro sul diritto del lavoro, lavorate un davanti,mettete in attesa le m di una manica, aumentate 4 m tra il davanti e il dietro, lavorate il dietro, mettete in attesa l’altra manica, montate 4m, lavorate il davanti.

Ora avrete sul ferro solo le m del corpo.

lavorate su queste m per circa 10 cm, poi , ad un ferro diritto,lavorate   le  21 m centrali del dietro in questo modo;”2 ass al dir, 1 dir,” per 7 volte e terminate il ferro al dir.

Serve per dare garbo alla schiena, restringendola un poco e creando una piccola arricciatura.

Continuate a m rasata per altri 10cm,poi lavorate  un ferro diritto sul rov, continuate a m rasata per altri 5 cm,finendo con un ferro sul dir del lavoro, lav 1 ferro dir sul rov, al tri 4 ferri diritti   , e chiudete al f succ sul rov del lavoro ma lavorando diritto.

Tornate a lavorare una manica, aggiungendo 2 m ai lati del ferro,(montate 2m alla fine del ferro diritto, poi altre 2 m alla fine del ferro rov)continuate a  lav a m rasata e dopo 7 cm, diminuite 1m ai lati del ferro(fate un’accavallata dopo la prima m e lavorate 2m assieme prima dell’ultima m alla fine del ferro), continuate a m rasata fino a 20 cm dalla fine dello scalfo, fate 1 ferro  dir sul rov del lav, altri 5 cm a m rasata poi a legaccio come fatto per il corpo.

Io ho fatto le maniche al gomito e delle stessa lunfgezza del corpo, se invece le volete più lunghe , diminuite ancora una m ai lati del ferro,  dopo 7 cm dalla prima diminuzione,e un’altra diminuzione  dopo altri 7 cm  ,quando mancano 5 cm al polso,lav 1 ferro dir sul rov del lav, poi 5 cm a m rasata e finite a legaccio

Cucire i sottomanica a p materasso.

Nascondere i fili a cucire 3 bottoncini FATTI A PERLINA NELLA PARTE PRIMA DEL POLSO COME SI VEDE NELLA FOTO.

BORDO

Al dir del lavoro, cominciando dal basso del davanti destro, riprendete le m : 3 m ogni 4 ferri ,nella parte diritta, attorno al collo riprendete tutte le m, poi terminate l’altra parte diritta riprendendo 3 m ogni 4 ferri.

F succ rovescio, poi continuare a m rasata per 5 cm, quindi  chiudete.

Questo bordo dovrà arrotolarsi.

Cucire i sottomanica. attaccare 3 bottoncini alle maniche, tra il ferro rov e il bordo .

Read Full Post »

Complice il fatto di essere la felice madre di 3 figli maschi, mi ritrovo quasi sempre(senza il quasi, sempre..!) a preparare il  pranzo di Natale ,per 12 persone, totalmente con le mie forze a cominciare dai tortellini fatti 10 gg fa ( e conservati in freezer), all’apparecchiatura della tavola, e poi i regali;per i regali dei bambini a  dire il vero quest’anno sono stata aiutata da una nuora volenterosa( .. che legge il blog…!), quest’anno c’era ancora Tommaso in casa, quello che si è sposato..l’altro ieri..,tornato dopo le nozze a Londra, ritornato a Roma per Natale, e oggi riparte per il viaggio di nozze, meta: Filippine; dice che ci sono posti e spiagge bellissime e che ancora tutto costa meno, soprattutto a Natale, e passando per ..Singapore, poi torneranno a Londra, dove terminerà la tesi del dottorato, torneranno a Roma in febbraio per festeggiare i rispettivi compleanni e poi via, per una nuova avventura, il post dottorato a Boston..la cosa buffa è che quando la coppia è a Roma, benchè sposati, ognuno dorme a casa propria, e a me sembra che debba uscire per andare all’Università, non mi capacito che porti la fede..

Quindi grandi manovre e naturalmente ..tortellini!

Quest’anno a Roma qualcuno in più avrà sulla tavola i tortellini, cerco infatti di diffonderne la tradizione, con qualche lezione e attirando  a farli amiche e parenti.. per farli  insieme, le foto che seguono sono una dimostrazione del gradimento; la tavola apparecchiata prima dell’arrivo ..dei barbari:

foto 3(3)Il servizio dei piatti è deco ed era di mia nonna

foto 1(9)

ed eccoli, i magnifici 5, Flavia ,come sempre, ha chiesto il bis e …il tris..

foto 4(3)

foto 3(6)

foto 2(12)

foto 1(10)

foto 3(5)

e.. ricordate il coprispalle che ho fatto per la sposa? eccolo in versione..sexi:

foto 5

Il particolare dei bottoncini(nello sfondo una delle nonne di Camilla, la vigilia di Natale in casa dei novelli consuoceri)

foto 4(4)

foto 1(11)

foto 2(13)

beh, per essere praticamente il primo lavoro che faccio per un’adulta, e senza nemmeno le misure, non è male che ne dite?

Oggi invece, dopo aver accompagnato Tommaso all’aeroporto..pranzo di S:Stefano a casa di un’altra  consuocera, l’altra nonna di Flavia a cui le figlie hanno pensato bene di regalare per natale,..un cane, un cucciolo di Jack Russel di 60 gg,, e non vuoi fargli un cappottino.. ho trovato nel mio caveau un lavoro lasciato in sospeso, che è diventato il cappottino per ..Jack..!

Chi l’ha ricevuto sembra felice …

foto 3(8)

foto 3(9)

foto 2(15)

foto 1(13)

..è bastato fare 2 aperture per le zampette davanti.. ma non avevo visto quant’è piccolo..la ricerca di un modello mi hatto scoprire un nuovo mondo: i “dog coat” che saranno spunto di future pubblicazioni..!

foto 4(5)

Read Full Post »

..ultimi giorni per preparare l’albero e il presepe..ed entrare così in piena atmosfera natalizia!

Con i bambini ripassiamo il “tu scendi dalle stelle” che dovranno cantare davanti alla porta per fare entrare Babbo Natale, ( Tommaso travestito che i più grandi oramai hanno riconosciuto,)  in un bel miscuglio di  sacro e profano..

Per me quest’anno  ci sarà ,in un certo senso, un doppio Natale, infatti sabato 14 dicembre il   più piccolo dei mie 3 figli,Tommaso ,convola a nozze con la sua Camilla..sono mesi che ci si prepara all’evento, ma più di me senz’altro ha avuto il suo da fare la famiglia della sposa…

Questa la chiesa, dei santi Nereo e Achilleo,

In questo luogo sorse, nei primi secoli dell’era cristiana (prima del 330 d.C.), una chiesa denominata ad fasciolas o fasciolae e dedicata al culto di San Pietro martire.

Una tradizione riferisce infatti che l’Apostolo Pietro, fuggendo dal carcere Mamertino, in questo luogo perdette la benda (appunto fasciola) che copriva le ferite prodotte al piede dai ceppi della prigionia. Secondo la tradizione, basata sugli apocrifi Acta Petri, Pietro incontrerà Gesù sulla via Appia, a breve distanza da questa chiesa, nei pressi delle attuali Catacombe di S. Callisto. Alla sua domanda: “Signore dove vai?” (Domine quo vadis?), il Signore risponde: «A Roma per essere crocifisso di nuovo». E Pietro comprende di esser chiamato a dare la sua vita a Roma come il Maestro.

Un’altra tradizione colloca l’episodio nel trasferimento di S. Pietro dal carcere al luogo del martirio nel 67 d.C.

Ai tempi di S. Gregorio Magno (590-604), la Chiesa fu dedicata ai Santi martiri Nereo ed Achilleo, ma mantenne nel nome il “Titulus fascicolar”. Il luogo di costruzione era paludoso e malsano tanto che, sotto il pontificato dì Leone III (814), la vecchia chiesa era ormai completamente diroccata e affondata nel terreno.

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/b/b9/Eglise_Santi_Nereo_e_Achilleo_int%C3%A9rieur.JPG/800px-Eglise_Santi_Nereo_e_Achilleo_int%C3%A9rieur.JPG

Papa Leone III decise di abbattere la vecchia chiesa e farne costruire una nuova di maggior decoro e bellezza in una zona più stabile nei pressi . Di questo periodo, resta oggi il mosaico dell’arco trionfale, che ancora si può ammirare.

Dopo un secondo periodo di abbandono, Papa Sisto IV (1471-1484), per il Giubileo del 1475, la restaurò ridimensionandola ed apportando alcune modifiche strutturali, come l’adozione dei pilastri in muratura al posto delle colonne. Di nuovo seguì un periodo di degrado fino alla vigilia del Giubileo del 1600.

Il Card. Cesare Baronio, della Congregazione dell’Oratorio di Roma, fece istanza al Papa per averne il titolo cardinalizio con il proposito di riportarla a nuovo splendore. Con un breve di Papa Clemente VIII del 29 giugno 1597, la chiesa venne assegnata in perpetuo alla Congregazione dell’Oratorio. E’ questa la data che segna la nuova storia della Basilica. Il Cardinal Baronio profuse un grande impegno, portando a termine intensi lavori di ristrutturazione e di abbellimento, tra i quali il ciclo di affreschi che decorano tutte le pareti della chiesa. I risultati di quest’opera sono ancora oggi sotto i nostri occhi.

Flavia le più piccola di casa farà la damigella, e i fratelli e cugini l’accompagneranno; ho contribuito facendo  un coprispalle bianco per la sposa e uno rosso scuro per la damigella, :

foto 1(7)foto 3(4)Qui Flavia durante una prova,   detesta provare e farsi riprendere, e devo confessare che per convincerla  ricorro alla più bieca corruzione(cioccolata, mezz’ora di giochi sull’ipad..)

foto 2(8)

foto(519)

foto(520)

..quello della sposa..non si mostra prima delle nozze..

SPIEGAZIONE DEL COPRISALLE

Misura 4 anni

tecniche:

aumento lavorando 2 volte 1m:

aggiungere 1m lungo il ferro montandola a nuovo:

riprendere le m e lavorarle al dir:

chiusura delle m a picot:

SEGNAPUNTI:

https://i2.wp.com/theknitter.themakingspot.com/sites/theknitter.themakingspot.com/files/inline_images/knit_in_the_round_step3.jpg

io uso dei cappietti fatti con lana di copore diverso, non essendo rigidi non disturbano durante la lavorazione.

Il bolerino di Flavia, misura 4 anni,un topdown semplicissimo, un cardigan con solo 2m per i davanti, con le m riprese alla fine tutt’attorno per creare un bordo-collo ; l’ho lavorato con ferri 4,sono bastati 2 gomitoli da 50 gr,

Ho montato 62m, ho lavorato il primo ferro al rovescio, mettendo 4 segnapunti,per dividere i davanti dalle maniche e dal dietro:

quindi i segnapunti li ho inseriti: 1 dopo 2m, un altro dopo dopo 12m, poi dopo 34,  e infine l’ultimo dopo le 12m dell’altra m e prima delle 2 del davanti.

ferro successivo al diritto del lav:ho lavorato 2 volte la m prima e la m dopo ogni segnapunto, avremo così aumentato 8 m in questo ferro=70m

f succ: rov

Ripetere questi 2 ultimi ferri per altre 16 volte,  alla fine degli aumenti avremo 198m.

Dovreste essere arrivati ad una lunghezza dello scalfo di 15cm, se così non fosse, lavorate un altro ferro di aumenti.

Al successivo ferro sul dir del lavoro, lavorate diritto fino al primo segno, mettete in attesa(io uso per mettere in attesa le m ,un ferro circolare) le m fino al secondo segno(quelle della manica), lavorate al dir fino  al terzo segno(il dietro) mettete in attesa le m fino all’ultimo segno(altra manica) lavorate quindi le ultime m del davanti.

Al ferro succ, rovescio, lavorate il davanti, montate 4m , lavorate il dietro, montate 4 m, lavorate il davanti.(per montare le m seguite la spiegazione del video)

Proseguite quindi a m rasata su tutte le m per 15cm, dalla divisione delle maniche dal corpo, finendo ad un ferro diritto, lavorate ancora 6 (oppure 8) ferri diritti,poi sul rovescio del lavoro, chiudete le m a picot:chiudere 3m, riportare sul ferro di sinistra la m rimasta a destra, aggiungere 2m, chiudere 5m, riportare a sinistra la m rimasta a destra, aggiungere 2m, chiudere 5m, ripetere fino ad avere chiuso tutte le m.(guardate il video all’inizio della spiegazione).

Ritornare a lavorare le maniche,montare alla fine dei primi 2 ferri, 2m(ho aggiunto 4m al sottomanica quindi   aggiungo 2m anche ai lati delle maniche), lavorare a m rasata per 15 cm , poi i 6/8 ferri a legaccio e ho chiuso a picot.

Per creare un secondo bordo alla manica, sul rov del lavoro, ho ripreso le m sul primo ferro di legaccio, ho proseguito a m rasata fino al picot del bordo fatto in precedenza, ho lavorato 6/8 ferri di legaccio, quindi ho chiuso a picot sul rov del lavoro.

Se volete una manica ancora più ricca potete aggiungere un terzo bordo.

Ripetere per l’altra manica.

Ora faremo il bordo dei davanti e attorno allo scollo:al diritto del lavoro iniziando dal basso del davanti destro, ho ripreso lungo la parte diritta del davanti, 3m ogni 4 ferri(riprendo 3m, poi ne salto una ) poi una m ogni ferro nella parte sopra la manica e lungo il dietro, lo stesso dall’altra parte fino al fondo del davanti sinistro; dovete riprendere lo stesso n di m per ogni davanti e per ogni manica, per cui dopo averle riprese dal davanti destro e dalla spalla destra, contatele.(per riprendere le m guardate il video)

Lavorate a m rasata per 5 cm, poi chiudete tutte le m.

Il bordo si arrotolerà naturalmente.

A matrimonio avvenuto, vi sommergerò di foto, soprattutto dei bambini!!.

Read Full Post »

https://i0.wp.com/images4.ravelrycache.com/uploads/lilalu/51483162/P1050264_medium2.JPG

https://i2.wp.com/images4.ravelrycache.com/uploads/lilalu/51483317/P1050263_medium2.JPG

http://www.ravelry.com/patterns/library/muse-n

muse
a little shrug

un po’ di foto che possono aiutare..

avrete bisogno di:
circa 500 metri  di filato
ferri 7
ferri 7 a d punte

campione: 12 m = 10 cm a p riso doppio

punto riso doppio,multiplo di 4 m:
f 1: *2dir,2rov* ripetere per tutto il ferro
f 2: lav le m come si presentano

f3: lav al dir le m che si presentano al rov e viceversa

f4: lav le m come si presentano

rip sempre i ferri da 1 a 4.

in pratica, uso come regola di invertire (lav a rov le m che si presentano dir e viceversa,lav al dir le m che si presentano rov), quando mi ritrovo con il filo corto a destra, che vuol dire al dir del lavoro.

legaccio:

lavorato in piano(cioè con i ferri diritti, in avanti e indietro, non in tondo): tutti i ferri al dir.

lavorato in tondo:1 ferro dir, 1 ferro rov.

la parte principale del corpo si lavora in piano facendo dei ferri accorciati,le m vengono poi  riprese per fare le coste ,quindi si piega   il lavoro a metà(nel senso della lunghezza) e si cuce ai lati per creare le maniche.

Si riprendono poi le m attorno alle maniche  con i ferri a d punte per lavorare il polso.

Il collo è lavorato a parte e poi cucito alla parte centrale del corpo.

Se si riprendono le m alla fine delle maniche PRIMA di cucirle, si possono evitare i ferri a d punte.

Montare 78m e lav a p riso doppio:
ferri 1 e 4:
*2dir,2rov,rip fino alle ultime 2m, 2 dir.
ferri 2 e 3:
*2 rov,2dir,rip e finire con 2 rov.
lav in questo modo fino a 40 cm
FERRI ACCORCIATI
dir del lav: lav 30 m  a p riso doppio, girare il lavoro(lasciando in attesa il resto delle m)
rov del lav: passare 1m ,finire il ferro.
dir del lav: lav 28m,girare
rov del lav: passare 1m, finire il ferro
dir del lav: lav 26m, girare
rov del lav: pass 1m, finire il ferro
continuare a lav a ferri accorciati altre 5 volte.
f succ: lavorare tutto il ferro a p riso doppio.
f succ: lav 30m, girare
f succ: passare 1m ,finire il ferro
f succ: lav 28m, girare.
f succ:passare una m,finire il ferro.
rip la lavorazione a ferri accorciati come fatto per l’altra parte finendo al dir del lav.
Al f succ chiudere tutte le m.
Ora riprenderemo le m per la parte a coste del fondo:
riprendere e lav al dir le 38m centrali del ferro di montaggio
lav a coste 1/1 per 8 ferri,poi chiudere.
ora cuciamo i lati
piegare il lavoro a metà nel senso della lunghezza ,portare il ferro di montaggio sul f di chiusura,a formare un rettangolo;cucire le parti laterali lasciando 14 cm per lo scalfo(misurati dalla piegatura)  .
Se non usate i ferri a doppie punte, non cucite.
riprendere le m per fare le maniche:

riprendere e lav al dir 38m attorno allo scalfo e lav a legaccio fino alla lunghezza desiderata, poi chiudere.

Ripetere per l’altra manica

ora riprendiamo le m attorno i davanti e il collo,lav 3 ferri a m rasata poi chiudere.
BORDO A LEGACCIO
Montare 25m e lav a legaccio per tutta la lunghezza dei davanti e del collo, mano mano che lavorate puntate con degli spilli la parte destra del bordo ai ferri lavorati a m rasata  ,iniziando dal basso di un davanti ,attorno allo scollo e per finire al fondo della ltro davanti,poi chiudere .
Cucire il bordo ai ferri lavorati a m rasata
nascondere i fili.
this pattern is for personal use only

https://i2.wp.com/images4.ravelrycache.com/uploads/kirbystone/90369608/document_upload31775-0_medium2.jpg

Read Full Post »

https://i1.wp.com/www.petitepurls.com/Summer10/patterns/heart/heart_01b.jpg

https://i0.wp.com/www.petitepurls.com/Summer10/patterns/heart/heart_06.jpg
http://www.petitepurls.com/Summer10/summer2010_p_heartparty.html
Leggetevi bene la spiegazione prima di mettervi a farlo e segnatevi le misure che vi interessano.

misure
4[6, 8, 10] anni.
Nella foto misura10
misure capo finito:
Da spalla a spalla-25 cm(26-27-28-30)

da scalfo a scalfo -17cm(20-22-22,5)

ferri 3,25 e 3,75
ferri a doppie punte 3 ,25 per i bordi delle maniche
ferretto da trecce
uncinetto
campione
20 m=10 cm con i ferri 3,75
il gilet è un rettangolo che si lavora dal basso si cuce poi ai lati a formare le maniche , si riprendono le m al bordo dei lati a formare i polsi/lavorando i bordi dei polsi prima di cucire, eviterete i ferri circ)
stirare a vapore prima di cucire i lati ma non stirare la parte dei polsi a coste per mantenere l’elasticitá.
punto nocciolina:
lav 4 volte la stessa m appena lavorata(1 volta al dir poi al rov e al dir e al rov) girare :5 rov :girare 5 :dir 5 rov ,girare passare la quinta quarta terza seconda m sulla prima passare la m sul f di destra.

spiegazione
con i ferri 3,25 montare 84[86, 92, 94] m.
Coste
Ferro 1 rov del lav): 1 rov[2, 1, 2],2 dir  * 2 rov,2 dir * rip fino a 1[2, 1, 2] m dalla fine e lavorarle a rov.
Ferri 2 e 3 lav le m come si presentano.
ferro 4: 1 dir[2, 1, 2], [2 rov,2 dir] rip per4[4, 5, 5] volte, 1 rov, 1 aum intercalare , passare la m appena ottenuta indietro su ferro di sinistra e fate una nocciolina, 1 rov,, [2 dir,2 rov,2 dir,1 rov,1 aum int,passare s sin la m e fate una nocc,1 rov] rip per 6 volte, [2 dir,2 rov] rip fino alle ultime1[2, 1, 2] m, 1 dir,[2, 1, 2].
Nota: le noccioline non vengono fatte sotto le braccia per evitare che diano fastidio.
ferro 5: 1 rov[2, 1, 2], [2 dir,2 rov] rip per 4[4, 5, 5] volte,1 dir,2 ass, , [2 rov,2 dir,2 rov,1 dir,2 ass al dir] rip per 6 volte , [2 rov,2 dir] rip fino slle ultime1[2, 1, 2]m, 1 rov[2, 1, 2].
Ferri 6-13: lav le m come si presentano aumentando 5[5, 1, 1] m regolarmente distribuite lungo il ferro: 89[91, 93, 95] m

Corpo

solo per le misure – 4 [6, 8]anni
Cambiare con i ferri più grandi.
primo ferro dei cuori

la linea inclinata a destra vuol dire lav 2 m assieme e a sin 2 m ass ritorte.
il circoletto è un gettato
il simbolo centrale con asta inclinata a destra: è una dim doppia: si lav 2 m ass al diritto si riporta a sinistra la m , accavallare la m seguente su questa e ripassarla a destra.
il simbolo centrale con l’asta inclinata a sinistra : passare 1 m, lav 2 m ass al dir e accavallate

20130805-153515.jpg

20130805-153540.jpg
e questo sopra per la mis 10 anni.

iniziando con un ferro dir lav a m rasata per 6 ferri.
ferro 1 (dir del lav): 3 dir[4, 5], * lav lo schema,13 dir[13, 13]*; rip altre 2 volte, lav lo schema,3 dir(4-5).

Ferro 2 e tutti i ferri pari al rov
Ferri 3-12: terminare lo schema.

misura 8 anni soltanto
Lav 2 ferri a m rasata.

secondo ferro dei cuori

Ferro 1: 15[16, 17]dir, lav il f 1 dello schema, * 13dir,lav il f 1 dello schema * rip un’altra volta,15 dir[16, 17]
Ferro2 e tutti i ferri pari al rov.
ferri 3-12: completare lo schema
Misura 8 soltanto
Lav 2 ferri a m rasata

Terzo e quarto ferro dei cuori
Lav come il primo e secondo ferro
Lav 4[6, 6] ferri a m rasata diminuendo 5[5, 1] m regolarmente distribuite lungo l’ultimo ferro=: 84[86, 92] m.

corpo misura 10 anni

Cambiare con i ferri più grandi

Primo ferro dei cuori

iniziando con un f dir la 2 ferri a m rasata.
ferro1 (Dir del lav): 2 dir * lav lo schema 13 dir * rip altre 2 volte, lav lo schema,2 dir
ferro 2 e tutti i f pari al rov
cerri 3-16: completare lo schema.

Secondo ferro dei cuori
Ferro1: 15 dir lav il f 1 dello schema, * lav il f 1 dello schema 13 dir * rip altre 2 v,15 dir.
Ferro 2 e tutti i f pari al rov.
ferri 3-16: Completare lo schema.

Terzo e quarto ferro dei cuori

Lav come il primo e secondo ferro
Lav altri 2 ferri a m rasata diminuendo 1 m al centro dell’ultimo ferro. 94 sts.
bordo a coste tutte le misure
Cambiare con i f più piccoli
Ferro 1 (Dir del lav): 1 dir[2, 1, 2], 2 rov, * 2 dir,2 rov” rip fino alle ultime 1[2, 1, 2] m, 1 dir[2, 1, 2].
Cont a lav a coste
Ferro 9: 1 dir[2, 1, 2], [2 rov,2 dir] rip per 1[1, 2, 2] volta, 1 rov,1 aum int,passare l’ultima m di destra sul f di sin e lav 1 nocciolina,1 rov, * 2 dir,2 rov,2 dir,1 riv,1 aum int,passare a sin l’ultima m e fare una nocc,1 riv * rip altre 8 volte, [2 dir,2 rov] rip per 1[1, 2, 2] volta, 1 dir[2, 1, 2]: 94[96, 102, 104] m.
ferro10: 1 rov[2, 1, 2], [2 dir,2 riv] rip per 1[1, 2, 2] volte, 1 dir,2 ass al dir,, * 2 rov,2 dir,2 rov,1 dir,2 ass * rip altre 8 volte [2 rov,2 dir] per 1[1, 2, 2] volte, 1 rov[2, 1, 2]: 84[86, 92, 94] sts.
Ferri 11 terminare a coste e chiudere

Finiture
Stirare leggermente a vapore senza schiacciare, cucire le parti finali,quelle lav a coste, e riprendere attorno a creare un polsino le m in questo modo:
Al dir del lav riprendere 44 m attorno allo scalfo dividere le m su 3 f a doppie punte( ma se le riprendete prima di aver unito le parti finali potete usate i ferri diritti)
lav a coste 2/2 per 8 ferri e fare le noccioline con un ferretto da trecce al f succ:

Ferro 9: [2 dir,2 rov] per 3 volte * 2 dir,1 rov, 1 aum int, pass l’ultima m a sin e fare 1 nocc,1 rov,2 dir,2 rov * rip altre 3 volte.
ferro 10: (2 dir ,2 riv ) per 3 volte*2 dir,1 riv,2 ass al riv,2 dir,2 rov * rip altre 3 volte.
ferro 11:a coste poi chiudere.
rip per la manica sinistra avendo cura di mettere le noccioline non sotto le braccia.

20130805-173442.jpg

Read Full Post »

« Newer Posts - Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: